Giugno 22, 2024
Paddock News 24
F1HungarianGPPN24

F1 | GP Ungheria – Andrea Stella: “Cercavamo conferme e sono state positive”

Dopo la gara di F1 in Ungheria, Andrea Stella ha commentato il passo in avanti degli ultimi Gran Premi. Il team ha trovato conferme positive.

Giunto al termine il weekend della F1 in Ungheria, il team principal della McLaren Andrea Stella ha parlato dell’andamento della scuderia. Dopo tre gare dall’implemento degli aggiornamenti il team riceve ottime conferme dai risultati in pista.

F1 Ungheria Stella
Post gara per McLaren che festeggia l’ottimo piazzamento dei piloti
Foto: McLaren Facebook

Il team principal McLaren ha spiegato come fossero ancora alla ricerca di conferme, visto che l’Hungaroring è una pista molto diversa dalle ultime due, dove la McLaren aveva provato gli aggiornamenti. L’Austria e Silverstone ci hanno fatto capire il potenziale della macchina. Entrambe le piste però erano caratterizzate da curve veloci e basse temperature, quindi elementi favorevoli alla nostra vettura“. Andrea Stella voleva quindi la prova che le auto fossero prestazionali anche sul layout ungherese con curve a medie e basse velocità.

Stella ha ribadito che i risultati sono stati parecchio incoraggianti, ma che insieme ai dati positivi ci sono delle criticità da dover aggiustare. “Vediamo che perdiamo ancora tempo nelle curve lente, sicuramente c’è ancora del lavoro da fare in alcuni settori e questo è l’obbiettivo per le prossime gare”.


Leggi anche: F1 | GP Belgio – Alfa Romeo svela una nuova livrea


Andrea Stella commenta singolarmente le prestazioni dei suoi piloti

Andrea Stella ha poi approfondito le prestazioni dei due piloti, parlando prima di Oscar Piastri. “Per Oscar un primo stint molto forte, come avevamo già visto a Silverstone”. Parlando della seconda fase il team principal spiega che bisogna analizzare l’uso che è stato fatto delle gomme, tenendo sempre a mente che la macchina dell’australiano è stata danneggiata nel corpo a corpo con Perez. “Forse abbiamo spinto un po’ troppo subito dopo il pit stop pagando un po’ nella fase finale. C’è la possibilità che anche il danno subito nella difesa su Perez abbia contribuito all’ulteriore degrado delle gomme e perdita di tempo sul giro”.

Riguardo a Lando Norris, Andrea Stella ha espresso come, nelle ultime due gare il pilota #4 sia più visibile in televisione, poiché lotta per posizioni più importanti. Per tutto il team McLaren però, le prestazioni di Norris non sono una sorpresa, bensì una conferma delle sue qualità. Lando Norris è in McLaren dal suo esordio in F1, e Andrea Stella ha voluto sottolinearlo: “Ha un legame con McLaren, a cui ha continuato a dare fiducia anche quando eravamo in difficoltà. Ci fa veramente piacere ripagarlo con una macchina competitiva che gli permette di dimostrare le sue qualità che noi già conoscevamo, e che ora sono più chiare anche al grande pubblico”.


Seguici sui social: TelegramTikTokInstagramFacebookTwitter

Fonte copertina: McLaren Facebook


 

Articoli Correlati

F1 | Analisi tecnica: qual è il problema che ha “frenato” Leclerc in Bahrain?

Davide Allegretti

MotoGP | Gino Borsoi: “Lasciare Ducati sarebbe una follia”

Camilla L.

F1 | GP Imola – Pirelli: ecco le strategie più probabili. Una o due soste?

Vanessa Cravotta

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.