Giugno 19, 2024
Paddock News 24
F1HungarianGPPN24

F1 | GP Ungheria, Sintesi FP1 – Perez subito a muro, poi la pioggia nega ai team l’opportunità di girare

Le FP1 del GP di Ungheria si chiudono con un nulla di fatto. Il botto di Perez e l’arrivo della pioggia hanno compromesso la sessione.

Il venerdì del GP di Ungheria inizia in salita per tutti i team, in particolare quelli che avevano introdotto novità: le FP1 bagnate rimandano ogni analisi alla seconda sessione.

GP Ungheria FP1
La classifica finale – Credit Photo: Formula 1

La sintesi delle FP1 del GP di Ungheria

La prima sessione di libere inizia con i problemi segnalati da Guanyu Zhou, che ha lamentato delle anomalie al sistema di ricarica ed è stato richiamato ai box. Neanche il tempo di iniziare un giro per tutti gli altri piloti invece, che la bandiera rossa interrompe la sessione.

A causarla è Sergio Perez, che al primo tentativo lanciato, commette un errore grossolano mettendo due ruote nell’erba. Il messicano ha quindi perso il controllo della vettura, finendo a muro e compromettendo tutta la prima sessione.

L’incidente del pilota Red Bull ha però complicato la vita anche a tutti gli altri piloti. Durante la bandiera rossa ha infatti iniziato a piovere, rendendo la pista subito impraticabile con gomme da asciutto. A farne le spese è stato Bottas, che è finito in testacoda fortunatamente non urtando nulla.


Leggi anche: F1 | Domenicali: “L’e-fuel? Si potrà tornare ai motori aspirati”


La sessione a questo punto si è cristallizzata fino ai minuti finali. Le condizioni, che sulla carta non dovrebbero ripetersi nel corso del weekend, hanno spinto i team a non rischiare. Sono stati numerosi gli out-in, ma nessuno ha mai tentato un giro.

Sul finale i piloti hanno iniziato a uscire per saggiare le condizioni della pista, unica occasione dove sono stati segnati i tempi riportati sulla classifica. Un errore di Carlos Sainz ha però interrotto di nuovo la sessione a poco più di dieci minuti dal termine. Lo spagnolo ha infatti perso il controllo in uscita da curva tre, finendo in testacoda.

La vettura ha riportato danni leggeri che gli consentivano di ripartire, ma un avvallamento nell’asfalto ha bloccato la vettura. Sono intervenuti quindi i Marshall che hanno spinto la SF-23 numero 55 che è poi ritornata ai box.

Alla fine a far segnare il tempo migliore è stato George Russell, davanti a Piastri e Stroll. Occhi puntati ora sulle FP2, dove i team avranno bisogno di girare per acquisire dati, in particolare visto il format di qualifiche che debutterà nella giornata di domani.

Foto di copertina: Ferrari


Seguici sui social: TelegramTikTokInstagramFacebookTwitter


Articoli Correlati

F1 | GP Spagna – Anteprima Red Bull, Perez: “Qui per tornare ai miei standard. Monaco è stato un disastro”

Federico Palmioli

F1 | Ferrari, Vasseur: “Cosa rimane della mia prima stagione in rosso”

Francesca Anna T

F1 | “My tiramisù is gone!”: tutti pazzi per Hamilton alla Ferrari

Alessia Malacalza

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.