Maggio 18, 2024
Paddock News 24
F1

F1 | Guenther Steiner diventa ambasciatore del GP di Miami

Nasce una partnership tra Steiner e il GP di Miami per promuovere la crescita della F1 negli Stati Uniti e arricchire l’esperienza dei fan.

South Florida Motorsports, ente organizzatore del Gran Premio di Miami, ha annunciato una partnership con Guenther Steiner, che sarà ambasciatore dell’edizione 2024 del GP. Steiner, ex team principal della Haas e star della serie Netflix Drive to Survive, è sempre stato un convinto sostenitore del potenziale appeal della Formula 1 negli States. Lo era già da prima che lo sport guadagnasse popolarità tra il pubblico americano, e con questa collaborazione con il GP di Miami mira a promuoverne ulteriormente la crescita.

Guenther Steiner ambasciatore GP Miami
Guenther Steiner è il nuovo ambasciatore del GP di Miami (crediti: Sports Illustrated)

Dopo10 anni alla guida della Haas, Steiner intraprenderà questa nuova avventura come ambasciatore del GP di Miami, giunto alla sua terza edizione.

Il suo compito sarà quello di rendere l’esperienza dei fan ancora più entusiasmante. Il GP di Miami, infatti, è un vero e proprio evento anche per tutto ciò che si svolge fuori dalla pista, dall’hospitality di lusso alle esperienze per i fan. Quest’anno, inoltre, Miami ospiterà anche una delle 6 sprint race previste nel calendario del 2024 e un round della F1 Academy, la nuova serie junior al femminile.


Leggi anche: F1 | Ferrari: trionfo Sainz, ma la stampa spagnola attacca Ferrari


Steiner: “sono entusiasta di questa nuova partnership”

Nei 18 anni passati in America, Steiner si è affermato nel settore automotive e nel motorsport e ha contribuito alla creazione del team Haas. Durante il suo periodo da team principal, Steiner ha vissuto in prima persona la crescita esponenziale della Formula 1 negli Stati Uniti, ed è rimasto colpito dalle prime due edizioni del GP di Miami.

Sono entusiasta di essere ambasciatore del GP di Miami, che è diventato una delle mie gare preferite dell’anno“, ha affermato Steiner. “Sono stato testimone dell’incredibile crescita della Formula 1 negli Stati Uniti, e vedo un grande potenziale perché questa crescita possa continuare, specialmente con gare come quella di Miami nel calendario“.

Questo evento, che riflette la visione audace degli organizzatori, unisce la passione degli americani per lo spettacolo alle corse di Formula 1, creando un’atmosfera elettrica sia nel circuito che in tutta la città. Non vedo l’ora di lavorare con il team a quello che sicuramente sarà un altro evento fantastico“, ha aggiunto.

Guenther Steiner ambasciatore GP Miami
Il GP di Miami unisce la passione degli americani per lo spettacolo alla Formula 1 (crediti: Peter McMahon/F1 Miami GP)

Leggi anche: F1 | Steiner sorprende: “Tornerò in F1, ma solamente per vincere”


“Guenther è l’ambasciatore perfetto per il GP di Miami”: parola del suo presidente

Guenther è diventato un personaggio familiare per i fan di Formula 1 di tutte le età, ed è un perfetto ambasciatore per la nostra corsa“. Con queste parole Tyler Epp, presidente del GP di Miami, ha spiegato la scelta della partnership con Steiner:

Rappresenta lo spirito competitivo di questo sport e ha una visione chiara di quello che può essere la F1 in America. Associare questo evento a qualcuno con la sua esperienza, reputazione e trasparenza renderà il GP ancora più entusiasmante e porterà il weekend su un altro livello. Guenther è consapevole della rilevanza culturale del GP di Miami, e siamo onorati che abbia scelto di promuovere proprio la nostra gara“, ha aggiunto Epp.

Steiner, ingegnere di 58 anni, ha infatti un’esperienza pluridecennale nel mondo del motorsport. Ha iniziato la sua carriera nel rally con Carlos Sainz Sr nel Ford Word Rally Team. Poco dopo, nel 2001, ha ottenuto il suo primo ruolo in F1 come direttore generale della Jaguar Racing. Successivamente, Red Bull ha acquistato il team, e Steiner ha contribuito alla creazione di un team NASCAR, stabilendosi in Carolina del Nord.

Durante la sua permanenza negli Stati Uniti ha poi conosciuto Gene Haas, con il quale nel 2016 ha creato una scuderia di Formula 1. L’Haas F1 Team, inizialmente, ha sorpreso tutti, andando a punti nel suo primo anno sulla griglia. Nelle stagioni successive, però, la scuderia americana ha vissuto alti e bassi, e ciò ha portato all’allontanamento di Steiner prima dell’inizio della stagione 2024.

Immagine di copertina: @Autosport


Seguici sui social: TelegramTikTokInstagramFacebookTwitter


Articoli Correlati

F1 | Red Bull 2024 impressionante al simulatore: “Altro dominio…”

Luigi Belfiore

F1 | GP Giappone 2023 – Le previsioni meteo: che tempo farà a Suzuka?

Victoria L.

F1 | Steiner risponde a Gene Haas: “Brucia non aver potuto dire addio”

Simona Puleo

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.