Luglio 25, 2024
Paddock News 24
F1PN24SpanishGP

F1 | Horner difende Perez: “abbiamo esteso la leadership, giusto?”

Dopo un weekend non brillante, Sergio Perez chiude 8° il GP di Barcellona e Christian Horner lo ha prontamente difeso, sottolineando come la Red Bull abbia allungato su McLaren e Ferrari nella classifica costruttori.

Christian Horner si è espresso in seguito al GP di Barcellona, che ha visto una Red Bull a due facce: da una parte il solito e fenomenale Verstappen che ha vinto la corsa e dall’altra un Perez opaco che chiude 8°.

Max continua a guidare al di sopra delle performance della macchina che al momento non è più dominante come qualche mese fa. Questo lo testimoniano anche le recenti prestazioni di Sergio Perez che non sale sul podio dal GP di Cina, oppure dal GP di Miami se consideriamo anche le gare sprint.

Perez Horner GP Barcellona
Sergio Perez in Canada. Crediti: @redbullracing via X

Il weekend di Perez non è stato facilitato dalla penalità ricevuta dopo la qualifica, che lo ha fatto scivolare all’11ª casella di partenza. Nonostante questo però Christian Horner ha preferito difendere il suo pilota dicendo che comunque la Red Bull ha incrementato il distacco a 60 punti nella classifica costruttori.

Le parole di Horner

“Se non mi sbaglio, abbiamo incrementato la nostra leadership oggi, giusto? Abbiamo bisogno di Checo e lui lo sa e lo sa anche il team. Se lui è ai margini dei primi 8, perdiamo diverse opzioni di strategia”.

Nelle prime gare di questa stagione è stato fantastico, dobbiamo solo riportarlo in quella dimensione mentaleha dichiarato Horner a Crash.net.

“Credo che abbia avuto un paio di gare difficili e inoltre le cose non sono andate nella sua direzione.”

“Lui è un pilota che si basa molto sulla fiducia. Spero che essendo tornato a punti in questa gara abbia preso un po’ di sicurezza per le prossime gare ha concluso Horner.


Leggi anche: F1 | Orari TV GP Austria 2024: la diretta su Sky e differita su TV8


Christian Horner dunque non vuole affossare il suo pilota e vede queste ultime gare come un periodo passeggero dal quale è convinto che possa riprendersi. A favore del pilota messicano c’è la pista del Red Bull Ring dove si correrà il prossimo weekend (28-30 giugno).

Sulla pista austriaca infatti la Red Bull ha sempre dimostrato di essere molto competitiva, talvolta anche sbaragliando la concorrenza. Adesso però gli inseguitori, McLaren su tutti, si sono avvicinati e il livello si è alzato.

Le prossime gare saranno importanti per Perez e per la Red Bull che capirà se potrà contare su due piloti oppure solo sul fuoriclasse olandese per portare a casa il terzo titolo costruttori consecutivo.


Seguici sui social: TelegramTikTokInstagramFacebookTwitter


Crediti copertina: @SChecoPerez via X

Articoli Correlati

F1 | La Ferrari tornerà presto competitiva? L’elogio di Elkann a Vasseur

Francesca Anna T

F1 | Marko respinge le accuse su Verstappen: “Dichiarazioni spazzatura”

Giorgia Galeone

F1 | Il caso Wolff non finisce più: il magazine che lo aveva accusato rincara la dose

Alessia Malacalza

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.