Maggio 19, 2024
Paddock News 24
F1PN24

F1 | Horner e Newey ai ferri corti: Il TP della Red Bull minaccia un allontanamento forzato per quest’ultimo

Rapporti sempre più difficili in Red Bull tra la fazione a favore di Horner e quella a favore di Marko, che comprende lo stesso Adrian Newey

Situazione sempre più tesa in casa Red Bull dove, ormai, sembra essere guerra aperta tra Horner e Marko. Ma non solo, la tensione è palpabile in tutto il team, fino a raggiungere anche Max Verstappen e Adrian Newey con quest’ultimo, forse, costretto ad abbandonare il proprio ruolo in F1.

Horner Newey
Christian Horner insieme ad Adrian Newey e Max Verstappen in un periodo ben lontano dalla crisi di oggi  (crediti: Red Bull)

Se in pista tutto va a gonfie vele, con la Red Bull che ha portato a casa due doppiette su due in questo inizio di stagione 2024, la situazione è ben diversa fuori dalla pista.

Fra le varie vicende che si sono susseguite nell’ultimo mese, l’ultima novità era arrivata proprio a Jeddah. Qui, infatti, si era parlato di un probabile allontanamento di Helmut Marko dal team già in Australia. Notizia lasciata intendere dallo stesso austriaco, ma poi smentita a seguito di un chiarimento con l’amministratore delegato Oliver Mintzlaff.

Marko ha anche rivelato che Mintzlaff aveva organizzato un incontro con il proprietario di maggioranza, Chalerm Yoovidhya, domenica dopo la gara con lo scopo di convincere il thailandese ad allontanare Horner per evitare l’impatto negativo sul team e sugli affari.

Ma Yoovidhya sembra essere irremovibile, anche nonostante la dipendente che ha inizialmente accusato Horner sarebbe pronta a rivolgersi al tribunale britannico. Se l’appoggio da parte del thailandese gioca dei punti a favore di Horner, anche Marko ha una personalità molto pesante dalla sua parte: Max Verstappen. Infatti, l’olandese non ha lasciato dubbi sul fatto che il suo futuro in Red Bull sia strettamente legato alla permanenza dell’austriaco.


Leggi anche: F1 | La Ferrari affianca Hamilton a Leclerc, ma Bearman


Horner ha dovuto rispondere a domande sulle minacce del tre volte campione del mondo di lasciare la squadra: “Non puoi costringere qualcuno a lavorare da qualche parte solo perché è scritto su un pezzo di carta. Se qualcuno non vuole far parte di questa squadra, non lo costringeremo a rimanere contro la sua volontà. Il britannico non lo ha nominato esplicitamente, ma è chiaro che il riferimento sia proprio a Max Verstappen.

Per settimane, Horner ha cercato di vendere al pubblico il mondo ideale della Red Bull, anche se una bomba mediatica dopo l’altra si sta abbattendo su di lui. Infatti, oltre alla certezza sempre più traballante della permanenza di Verstappen almeno fino a scadenza di contratto (nel 2028), si aggiunge un altro tassello importante.

Come riportato dalla testata tedesca, Auto Motor und Sport, anche Adrian Newey si dice scontento della situazione attuale. Sembra, poi, che Horner voglia spingerlo completamente  fuori dalla F1, più verso il progetto dell’Hypercar RB17 per motivi di budget cap.

Del resto, proprio Newey aveva spiegato in un podcast appena sei mesi fa di essersi “pentito a livello emotivo” di non aver mai lavorato con la Ferrari o con Lewis Hamilton. Se così fosse e la frattura tra lui e Horner fosse irreparabile, Frédéric Vasseur sarebbe sciocco a non tentare di portare il britannico a Maranello.


Seguici sui social: TelegramTikTokInstagramFacebookTwitter


Crediti immagine di copertina: Red Bull

 

Articoli Correlati

F1 | Come lavorano i meccanici McLaren: ecco il segreto dietro la riparazione di Piastri in Brasile – VIDEO

Federico Palmioli

F1 | Sorpresa O’Ward: ottimo secondo nei test post-stagionali di Abu Dhabi

Lorenzo P

F1 | È già finita per De Vries? Lawson potrebbe sostituirlo già in questa stagione

Federico Palmioli

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.