Luglio 24, 2024
Paddock News 24
F1LasVegasGPPN24

F1 | I 7 peccati che potrebbero rendere folle il GP di Las Vegas

Abbiamo individuato 7 particolari per raccontarvi cosa sta succedendo attorno al GP di Las Vegas e per prepararvi a quello che può diventare il weekend più folle degli ultimi anni

L’attesa per il GP di Las Vegas sta per terminare. L’evento più atteso dell’anno dal mondo della Formula 1 è appena iniziato e ha già raccontato storie diverse rispetto ai classici weekend di gara. Abbiamo individuato 7 punti per prepararvi ad un evento diverso dal solito e che ha già destato grandi curiosità e perplessità.

1) Sposarsi durante la gara

A Las Vegas ci sono molte cappelle adibite alle celebrazioni di matrimonio e che attirano da sempre turisti di tutto il mondo. Per questo motivo è stata costruita una cappella a tema F1 per poter permettere ai più grandi appassionati di questo sport di potersi sposare mentre a pochi metri i piloti si danno battaglia per vincere la gara più attesa dell’anno.

La cappella è decorata interamente di bianco e rosso, i colori della città del Nevada e si vede un cartello con su scritto: “Drive carefully, come back soon“. Nel frattempo tra i piloti sono partite le scommesse su ci tra loro si sposerà. I più gettonati sono Gasly, Leclerc e Ricciardo.

2) Pagare una cifra spropositata per i biglietti

Il GP di Las Vegas, almeno per quest’anno, sarà il weekend di gara più oneroso. La grande attesa e l’organizzazione curata nei minimi dettagli ha spinto i responsabili ad alzare i prezzi dei biglietti alle stelle. Infatti, facendo una stima dei costi, è stato dichiarato che per questo fine settimana si sono venduti i biglietti più cari della storia della Formula 1. Alcuni biglietti, infatti, sono costati 5 milioni di dollari.

3) Lasciarsi andare ai piaceri carnali

Tra le cose più assurde entra di diritto una proposta inedita e, se vogliamo, a tratti “indecente”. Las Vegas è da sempre stata definita la città del peccato. Motivo per cui le case di appuntamento, per l’occasione apriranno le loro porta clienti speciali.

gp las vegas
Una vista dall’alto della Città del peccato @ skysportF1

Secondo alcune indiscrezioni, infatti, alcune dipendenti di queste case di appuntamento saranno pronte a soddisfare le richieste dei piloti per fare in modo che lascino Las Vegas contenti e rilassati dopo gli sforzi della gara. Il servizio offerto sarà gratuito e non sarà riservato solo ai piloti: destinatari della proposta saranno tutti i residenti e turisti che saranno lì per assistere alla gara.

4) Giocare d’azzardo sui cordoli

Tra i peccati della città americana non ci sono solo i piaceri carnali. Las Vegas è anche la città dove regna sovrano il gioco d’azzardo. L’organizzazione, ovviamente, ha voluto celebrare la fama della città regina del gioco e ha personalizzato i cordoli presenti sul tracciato con i 4 semi delle carte francesi utilizzate dai giocatori di tutto il mondo.

gp las vegas
I cordoli della pista @f1ingenerale

E, proprio come insegnano i semi delle carte da gioco, Come Quando Fuori Piove…

5) Patire il freddo assieme agli pneumatici

Uno dei dati più preoccupanti di questo GP di Las Vegas è proprio il freddo. Da giorni, ormai, si parla di quanto la F1 e la Fia abbiano giocato d’azzardo anche con l’organizzazione del GP. Il freddo, infatti, potrebbe causare non pochi problemi agli pneumatici Pirelli che, per funzionare correttamente, devono lavorare in una determinata finestra di temperature.

gp las vegas
La discussa uscita dai box che, secondo le stime, potrebbe essere molto pericolosa @skysportf1

I 10 gradi previsti sull’asfalto, dunque, sono più bassi delle temperature richieste dalle mescole della casata italiana e questo potrebbe portare le monoposto ad avere non pochi problemi con il grip. Condizione resa anche più pericolosa dalle alte velocità che ci toccheranno sulle strade cittadine della Capitale del Peccato. Lo spettacolo, ancora una volta, forse avrà la meglio sullo sport.

6) Tradire la più grande tradizione di questo sport: la domenica

Un peccato anche questo. Chiunque tra i tifosi può fermamente sostenere che c’è una regola sacra nel motosport: quella della domenica. Se già con l’introduzione della Gara Sprint questa storica tradizione è stata intaccata seppure non in modo definitivo, a Las Vegas succederà qualcosa che non ha grandi precedenti storici.


Leggi anche:  F1 | Leclerc e Sainz dipingono le tute Ferrari per il GP di Las Vegas – FOTO


La gara, per evitare di essere vista in Europa un lunedì mattina di novembre, è stata anticipata. I semafori verdi del GP di Las Vegas, infatti, si accenderanno di sabato sera. Difficile trovare dei precedenti storici di questa portata.

7) Partecipare ad una cerimonia di apertura sfarzosa

The last but not the least. Nella città del Nevada non potevano farsi mancare una sfarzosa cerimonia di apertura, con grandi gruppi musicali di fama mondiale e spettacoli pirotecnici per inaugurare il weekend più sfarzoso della storia della Formula 1.

Non solo: è prevista la presenza di tantissime celebrità durante tutto il fine settimana di gara. Insomma, il GP di Las Vegas più che una gara sarà un vero e proprio evento di portata mondiale. E noi ancora ci stiamo chiedendo se tutto ciò avrà un impatto positivo sulla categoria regina del motorsport.


Seguici sui social: TelegramTikTokInstagramFacebookTwitter


Articoli Correlati

F1 | GP Suzuka, SINTESI – Verstappen vince, Red Bull campione del mondo

Francesca Anna T

F1 | Ferrari, Cardile racconta gli errori della SF-23 da non rifare nel 2024

Francesca Anna T

F1 | GP Las Vegas, la bandiera rossa ferma la sessione – SINTESI FP3

Francesca Anna T

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.