Maggio 24, 2024
Paddock News 24
Breaking NewsF1

F1 | Ferrari svela la livrea speciale per il GP di Miami

Dopo le anticipazioni dei giorni scorsi Ferrari ha finalmente tolto i veli dalla livrea speciale per il GP di Miami: due toni di blu, il title sponsor HP e Halo differenziati per Leclerc e Sainz

Dopo giorni di anticipazioni, la Scuderia Ferrari ha finalmente svelato la livrea speciale che sarà impiegata sulla SF-24 al GP di Miami: sul cofano campeggia il nuovo title sponsor HP, mentre il bianco e giallo della livrea standard sono sostituiti da due toni di blu, Azzurro La Plata e Azzurro Dino (più scuro), colori impiegati anche sull’ala anteriore e posteriore. Inoltre l’halo sarà di due colori diversi per Leclerc e Sainz, il primo avrà la protezione in Azzurro La Plata, il secondo in Azzurro Dino.


Leggi anche:

F1 | La Scuderia Ferrari cambia ufficialmente nome e livrea – FOTO

Azzurro La Plata: da Ascari alle tute dei piloti

Come già svelato in parte nei giorni scorsi, Charles e Carlos indosseranno una speciale divisa prevalentemente Azzurro La Plata, comprendente tuta, scarpe, guanti e casco, con inserti in Azzurro Dino e anche la squadra la domenica del Gran Premio avrà la divisa dello stesso colore.

L’Azzurro La Plata, piuttosto chiaro, caratterizzava le vetture delle squadre argentine negli anni Cinquanta ed era pure simile a quello che Alberto Ascari prediligeva e portava regolarmente in corsa nelle sue stagioni più vincenti. L’italiano due volte campione del mondo era infatti solito indossare una maglietta azzurra con un casco coordinato, perché convinto gli portassero fortuna. Quando Ascari nel 1952 diede l’assalto alla 500 Miglia di Indianapolis sulla sua Ferrari 375 Special, costruita appositamente per quella gara, il muso era dipinto di azzurro.

Della stessa tinta erano anche le tute dei piloti degli anni Sessanta come John Surtees e Lorenzo Bandini, Ludovico Scarfiotti e Chris Amon. Era di quella tonalità anche la tuta di Niki Lauda nel suo primo anno con la Scuderia così come i camici dei meccanici quelle degli operai a Maranello, nel pieno rispetto di quelli che erano i colori stereotipati della società dell’epoca, dove questi lavoratori erano anche definiti “tute blu”, in contrapposizione ai “colletti bianchi” di impiegati e manager.

Azzurro Dino: il colore di Merzario, Regazzoni e dei meccanici

 L’altro colore che Ferrari riscopre per Miami è l’Azzurro Dino, decisamente più carico, che attirò l’attenzione di diversi piloti della Scuderia e notabilmente di Arturo Merzario e Clay Regazzoni. Lo svizzero fu l’ultimo a sfoggiare una tuta di questo colore, nel 1974, mentre progressivamente camici e indumenti da lavoro di meccanici e operai si spostarono su tale tonalità fino a diventare il riferimento in fabbrica nel corso degli anni Settanta e fino ai primi Ottanta.

Dal 1975 le tute da gara dei piloti divennero invece prevalentemente rosse – in diverse sfumature – con qualche generosa concessione al bianco, in sintonia cromatica con lo sponsor Philip Morris International, arrivato a sostenere la Scuderia nel 1973 e tutt’ora al fianco del team di Maranello. Anche gli indumenti da lavoro degli operai oggi sono prevalentemente rossi.

Come detto, i piloti per tutto il weekend, e la domenica il resto della squadra, saranno vestiti con la divisa Azzurro La Plata, eccezion fatta per i meccanici che devono per regolamento indossare una tuta (tra cui gommisti e benzinai) i quali disporranno di uno speciale indumento ignifugo in Azzurro Dino.

La fotogallery della livrea per il GP di Miami

Tutte le immagini: Ferrari Media Center


Seguici sui social: TelegramTikTokInstagramFacebookTwitter


Articoli Correlati

F1 | GP Messico – Ferrari tra problemi tecnici e un passo vicino a Verstappen: ecco cosa è successo!

Maria Grazia De Sanctis

F1 | GP Miami – Analisi velocità di punta qualifiche: la pole è di Verstappen ma è Bottas il più veloce!

Davide Allegretti

F1 | Ferrari dovrebbe introdurre una versione B della SF-23 a Imola

Alice Mattei

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.