Luglio 22, 2024
Paddock News 24
F1PN24

F1 | La Red Bull sfoggia i sidepod in stile Mercedes

La Red Bull sarebbe più che pronta a replicare i progetti precedenti delle monoposto Mercedes di F1. Si pensa ad uno spostamento verso un concetto in stile “zeropod” nel 2024.

La RB20 si è guadagnata il confronto con la Mercedes W14 della scorsa stagione. Questo grazie a una nuova carrozzeria che ricopre il motore che presenta una vita più alta e dei canali a tutta lunghezza che partono dal bordo dell’Halo.

Red Bull: RB20 e i sidepod in stile Mercedes
(Immagine: F1ingenerale)

La nuova vettura Red Bull si è anche allontanata dal concetto di sidepod simile a un “underbite”, una caratteristica ora ampiamente utilizzata da altri team, e si avvicina a un “overbite” in cui la superficie superiore si estende oltre la presa d’aria.

Ma, da quello che è emerso, sembra che questo progetto sarà mantenuto solo per le condizioni di alta temperatura dei test pre-stagionali e per i GP del Bahrein, Australia e Arabia Saudita.

Il concetto Mercedes

Mentre la Formula 1 si sposterà in Giappone ad aprile, dove le temperature saranno molto basse, la RB20 sarà modificata con un design che ricorda i “zeropod” Mercedes. Questo concetto è stato difficile da sbloccare nel corso delle stagioni 2022 e 2023 per la Mercedes.

La teoria della Mercedes prevedeva che, di conseguenza al restringimento della carrozzeria per aumentare la superficie del pavimento, si sarebbe potuto ottenere maggiore “downforce” (la forza che spinge la vettura verso il suolo aumentando l’aderenza).

Tuttavia, mentre questa teoria è stata sperimentata nella galleria del vento in condizioni di controllo perfette, a causa delle irregolarità della superficie dei circuiti del mondo reale la monoposto non è riuscita a operare al meglio.

Il team alla fine abbondonò quel concetto per il Gran Premio di Monaco 2023, passando a dei sidepod “downwash” più convenzionali.

La Red Bull dovrebbe essere in grado di rendere più “liscio” il passaggio al cosiddetto “zeropod”, soprattutto perché la RB20 – come si è potuto capire dal lancio della vettura – ha degli ingressi del radiatore laterali più compatti per consentire una carrozzeria più stretta.

RB20 e i sidepod in stile Mercedes (Immagine: Motorsport.com)

Il team campione in carica, può sfruttare un trucco – adottato già nel 2023 – per compensare in parte le restrizioni sui test aereodinamici che limitano l’utilizzo della galleria del vento e le simulazioni. La Red Bull l’anno scorso è stato il team maggiormente colpito a causa della sua leadership nel campionato costruttori, oltre ad un 10 % aggiuntivo di punizione per il superamento del tetto dei costi massimi del 2021.

Come nella scorsa stagione, e con questo cambio di sidepod in stile Mercedes, la Red Bull ha posto l’accento sugli aggiornamenti per il raffreddamento.


leggi anche: F1 | Test pre-stagionali 2024: ecco quando iniziano e dove vederli!


Le parole di Horner

Al lancio della RB20, il team principal della Red Bull – Christian Horner ha dichiarato: “Logicamente, ci sarà una convergenza con i regolamenti. Possiamo vedere che altre monoposto hanno preso ispirazione dalla RB19. Penso che il team abbia fatto un ottimo lavoro sulla RB20” – ha aggiunto Horner – “Non si sono seduti sugli allori e si vede che hanno oltrepassato i limiti con questa vettura.

Aggiunge poi il suo pensiero sui dettagli della vettura: “Cerchiamo costantemente di evolverci. Se guardiamo l’attenzione ai dettagli della monoposto, ce ne sono alcuni davvero squisiti. Non c’è stato nessun impigrimento, hanno continuato ad evolversi e continuano a superare i limiti.

Con la nuova grande innovazione sulla vettura, ci aspettiamo che sarà esaminata attentamente nelle prossime due settimane, ma penso che la creatività sia stata forte nel team”, ha concluso il team principal della Red Bull.

 


Seguici sui social: TelegramTikTokInstagramFacebookTwitter


Immagine copertina: Motorsport.com

 

Articoli Correlati

F1 | Red Bull, Marko afferma: “Parlo con Verstappen del suo futuro e…”

Caterina Rizzo

IndyCar | Ufficiale: a Toronto esordio per Hunter McElrea, con il Dale Coyne Racing

Lorenzo P

IndyCar | Come procedono i lavori al Thermal Club?

Lorenzo P

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.