Maggio 22, 2024
Paddock News 24
AzerbaijanGPF1

F1 | La Sprint Race cambia formato a Baku: in palio i punti ma non la pole

La Sprint Race darà i punti ma non più la pole position, venerdì qualifiche per il GP, sabato dedicato alla mini gara

Liberty Media è costantemente alla ricerca dello spettacolo, motorshow, più che motorsport. Stefano Domenicali, il presidente della società che gestisce commercialmente la F1, ha dichiarato recentemente che le prove libere piacciono solo agli ingegneri, non al pubblico e andrebbero abolite. In questa ottica, sono in procinto dei cambiamenti per le Sprint Race di questa stagione.

La partenza del GP d'Azerbaijan 2022 a Baku
Perez, Red Bull; Leclerc, Ferrari – F1, Azerbaijan ©Copyright: Batchelor/XPB Images

La mini gara del sabato, introdotta nel 2021, prevede l’aggiudicazione di punti extra per la classifica generale e definisce la griglia di partenza del GP della domenica. Adesso è pronta però una modifica che i team hanno votato all’unanimità in Australia e che sarà ratificata martedì 25 aprile dalla F1 Commission.

Le novità della Sprint Race

Il venerdì mattina sarà dedicato alle prove libere e il pomeriggio si disputerà la qualifica ufficiale che definirà la pole position e la griglia di partenza della gara della domenica. Ciò che accadrà nella Sprint Race il giorno successivo resterà un risultato a sé stante. Per l’ordine di partenza della corsetta del sabato potrebbe essere prevista una qualifica che sostituirà le prove libere della mattina.

Quindi un format con 2 gare distinte nel weekend di gara; il sabato sarà una giornata interamente dedicata alla Sprint Race; qualifiche la mattina e corsa il pomeriggio, 8 punti al vincitore e a decrescere di una unità fino all’ottavo posto. Da una parte credo abbia senso slegare le due corse e le strategie che ne derivavano.

Verstappen F1
Max Verstappen non è entusiasta delle Sprint Race – Foto: unknown

Meno prove libere per lo spettacolo

Intanto però la riduzione delle sessioni di prove libere fa discutere; Max Verstappen ha dichiarato che se continueranno a stravolgere la F1 con le regole per il presunto spettacolo, potrebbe ritirarsi. Raddoppiare le corse in calendario è motorshow? Quantità è qualità? Nessuno ha pensato che le prove libere possano servire ai team e ai piloti per sistemare l’assetto ed essere competitivi la domenica? Lì sì che lo spettacolo lo vorremmo vedere.

Si vince con idee, competenza, miglioramento continuo, non solo parco chiuso e simulatori. L’evoluzione è sacrosanta ma andrebbe consolidata con il tempo, credo, in fondo la combinazione fra innovazione e tradizione probabilmente sarebbe la ricetta giusta. Della serie, caro Domenicali, vanno bene le 6 Sprint Race ma che rimangano tali, sono più che sufficienti. Se Max se ne va, dov’è lo spettacolo?

Seguici sui social: Telegram – TikTok – Instagram – Facebook – Twitter

 

Articoli Correlati

F1 | Wolff: “Non è stata la mia assenza a causare gli equivoci tra i piloti Mercedes”

Vanessa Cravotta

F1 | GP Giappone – Secondo posto per Perez, è 1-2 Red Bull: “Qui l’anno scorso il mio peggior weekend”

Francesca Brusa

F1 | GP Brasile: Ricciardo colpito da una gomma vagante al via – TEAM RADIO

Erika Di Guido

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.