Luglio 19, 2024
Paddock News 24
F1IntervistaPN24

F1 | Mick Schumacher su un suo possibile ritorno in Formula 1: “Non voglio rinunciare al sogno”

Mick Schumacher ha affermato di non essere “pronto a rinunciare” al suo sogno di tornare in F1 e di essere determinato a dimostrare che i suoi detrattori si sbagliano.

Mick Schumacher non corre in F1 da quando ha perso il sedile della Haas alla fine della stagione 2022. Il 25enne tedesco ha trascorso gli ultimi due anni come pilota di riserva per la Mercedes e ora corre con Alpine nel WEC, ma è determinato a tornare a tempo pieno in Formula 1.

In un’intervista, al The Independent, Mick Schumacher ha dichiarato: La lotta per tornare in F1 è estenuante. Ti viene presentata una torta che è davvero buona, ma non ti è permesso mangiarla. E devi guardare tutti gli altri che la mangiano. È sicuramente dura, ma so perché lo sto facendo.

Cosa non ha funzionato nell’esperienza in Haas?

Mick, figlio del sette volte campione del mondo Michael Schumacher, ha vinto il campionato di Formula 2 nel 2020 e l’anno successivo ha debuttato in Formula 1 per la Haas insieme a un altro rookie, Nikita Mazepin.

Nella sua seconda ed ultima stagione in F1 è stato battuto parecchie volte dal suo nuovo compagno Kevin Magnussen, che non guidava in Formula 1 dalla stagione 2020. Ma il vero problema, come ha affermato molte volte il team principal Gunther Steiner, erano i troppi incidenti che ricadevano in maniera importante sul budget cap.

f1 mick schumacher
Mick Schumacher con il team Haas nel 2022 (Crediti: @SchumacherMick via X)

“Francamente, il modo in cui ero due anni fa non ha nulla a che vedere con la persona che sono oggi. La F1 è un sogno che ho avuto da quando avevo cinque anni e non sono pronto a lasciarlo andare”.

“A volte si ha la sensazione di avere una possibilità, ma poi non si riesce a realizzarla perché succede qualcos’altro. Emotivamente sono state delle montagne russe e gli ultimi anni sono stati prosciuganti. Ma mi sto riprendendo”.

Il pilota tedesco è convinto di poter dimostrare che i suoi detrattori, compreso l’ex team principal della Haas Gunther Steiner, si sbagliano: Ci sono molte cose che non si sono ancora viste, soprattutto dal punto di vista della guida”.

“Ho capito come avrei potuto migliorare alla Haas, e c’è ancora molto da mostrare da parte mia. Tutto sta nel capire cosa si vuole nel proprio team in questo momento. Vuoi qualcuno che possa costruire una squadra intorno a te? Che sia bravo nel marketing? Che stia solo zitto e guidi? Ci sono tanti tipi diversi di piloti.

La speranza più concreta può essere Alpine?

Nell’ultimo periodo, vista la separazione al termine della stagione 2024 tra Esteban Ocon e Alpine, Schumacher è stato associato come possibile candidato per diventare il nuovo compagno di Pierre Gasly. Tutto ciò è possibile grazie a un legame attivo tra Mick e la scuderia francese visto che il tedesco guida la Hypercar Alpine numero 36 nel Campionato Mondiale Endurance.


Leggi anche: F1 | Alpine nel 2025: Chi prenderà il posto di Esteban Ocon?


“Forse inizierò a scrivere il mio curriculum e lo invierò alla gente!”, ha aggiunto. “Non è mai stato un segreto, il mio obiettivo è tornare sulla griglia. Ho dimostrato in più modi di essere in grado di vincere dei campionati. Si tratta solo di avere una possibilità e che qualcuno sia interessato a farmi entrare nei suoi piani. Io mi adatterò.

“Per quanto mi riguarda, ho una gran voglia di fare. Devo solo continuare a fare risultati nel WEC, mostrando a tutti quello che so fare. Poi la gente saprà cosa otterrà se mi assumerà e spero di poter dimostrare a tutti quanto valgo. Chi non mi ha voluto e tenuto capirà che avrà preso la decisione sbagliata.

Cosa si aspetta Mick Schumacher dalla 24 Ore di Le Mans?

Quest’anno Mick partecipa al mondiale endurance con Alpine nella classe Hypercar e parteciperà per la prima volta alla 24 Ore di Le Mans. L’impegno sul Circuit de la Sarthe è già iniziato con i test, le prime sessioni di libere e la qualifica. La gara inizierà sabato 15 giugno alle ore 16:00.

f1 mick schumacher
L’Alpine numero 36 durante le prove libere della 24 Ore di Le Mans (Crediti: Joao Filipe / DPPI)

A riguardo ha detto: Sono molto emozionato, ho un enorme rispetto per questo evento. Dormiremo pochissimo, guideremo tanto durante la notte e i test sono stati molto duri finora”.

Puntiamo alla vittoria, questo è l’obiettivo finale, ma se taglieremo il traguardo dopo 25 ore, credo che potremo essere molto orgogliosi anche perché questo progetto è nato solo 11 mesi fa. L’evoluzione è stata molto rapida. Ma la mentalità è quella di vincere. Altrimenti non avrebbe senso partecipare.


Leggi anche: 24 ore di Le Mans 2024 | Programma, Orari TV e streaming


Come per tutta la stagione l’equipaggio numero 36 di Alpine è formato, oltre che da Mick Schumacher, da due francesi Nicolas Lapierre e Matthieu Vaxiviere che hanno già grande esperienza con il team francese e in generale nelle corse di durata.


Seguici sui social: TelegramTikTokInstagramFacebookTwitter


Crediti immagine di copertina: mercedesamgf1.com

Articoli Correlati

Formula E | Giacarta E-Prix – I punti chiave del weekend indonesiano

Alessandro P

F1 | La Ferrari tenta il sorpasso: in arrivo ingegneri dalla Red Bull

Alessia Malacalza

F1 | GP Brasile – Venerdì complicato per l’Alpine, Gasly: “Occhi puntati sul sabato”

Elisa Migliorino

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.