Maggio 22, 2024
Paddock News 24
AzerbaijanGPF1PN24

F1 | Pagelle GP Azerbaijan 2023 – Perez re dei cittadini, primo podio per Leclerc

Andiamo ad analizzare quanto successo quest’oggi con i nostri voti, ecco a voi le pagelle del GP d’Azerbaijan 2023.

Si conclude qui un weekend azero che tra le novità introdotte porta con se conferme e sorprese. La conferma è senza dubbio la superiorità Red Bull, reduce dall’ennesima doppietta in quest’inizio di stagione e con Perez che si conferma l’unico pilota che può infastidire Verstappen per la lotta all’iride. Il messicano rende sue entrambe le vittorie disponibili in questo fine settimana, dominando sia la Sprint che la gara domenicale. Sorprende sicuramente Leclerc, il quale ritrova il sorriso dopo la conquista di un doppio podio sofferto quanto voluto. Analizziamo quanto successo quest’oggi con i nostri voti, ecco a voi le pagelle del GP d’Azerbaijan 2023.

Credit: Oracle Red Bull Racing , Twitter ( Verstappen e Perez festeggiano in parco chiuso )

TOP 3

SERGIO PEREZ: voto 10. Superlativo il weekend del messicano, è lui il re dei cittadini. Due vittorie su due in questo weekend, una gran prova di forza che lo avvicina a Verstappen in campionato. E’ l’unico che può impensierire l’olandese, è l’unico che può ravvivare un mondiale che, per quanto Liberty Media stia provando a trovare nuovi stratagemmi, si sta rivelando piuttosto monotono.

MAX VERSTAPPEN: voto 8. Nel sabato si rende protagonista di un bel battibecco, forse anche eccessivo, con Russell. Oggi subisce una scelta non proprio eccellente da parte degli strateghi Red Bull, perdendo la leadership conquistata ad inizio gara. Conserva la seconda posizione (con assoluta tranquillità) fino alla bandiera a scacchi. D’altronde con un Perez così pimpante era difficile far meglio, ma dall’olandese ci aspettiamo sempre qualcosa in più.

CHARLES LECLERC: voto 9.5. Convertire le due pole, già straordinarie imprese, in vittorie era praticamente impossibile. Le due Red Bull lo hanno più volte sverniciato nel rettilineo, con una differenza di oltre 30km/h. Il monegasco riesce comunque a conquistare il primo podio stagionale, su una SF23 che inizia a portare qualche sorriso nei box Ferrari. C’è ancora da lavorare, ma è evidente che in questa pausa sono stati fatti evidenti passi in avanti.


Leggi anche: F1 | GP Azerbaijan – Ocon rischia di investire alcune persone nella pit-lane di Baku: “Gli sono arrivato vicino…”


PILOTI A PUNTI

FERNANDO ALONSO: voto 8.5. In un weekend che ha visto la sua Aston Martin avere mille problemi, l’asturiano quasi conquista il quarto podio. Partito sesto, dopo la Safety, sfrutta una dormita di Sainz fiondandosi all’interno come un forsennato. Il sorpasso di giornata è sicuramente il suo (visto che non ce ne sono stati tanti), dimostrando ancora una volta che i 41 anni non sembrano destargli particolare preoccupazione. Lui è felice come un bambino, e noi con lui.

CARLOS SAINZ: voto 5. Mentre Leclerc ritrova qualche sorriso, non si può dire lo stesso di Sainz. Oltre alla dormita dopo la ripartenza, il madrileno ha faticato nell’arco di tutto il weekend a bordo della SF23, con un passo gara che ha lasciato a desiderare. Riesce quantomeno a conservare la quinta posizione, ma ci si aspettava di più, molto di più.

LEWIS HAMILTON: voto 7.  Ancora non si è ben capito con quale magia sia salito dalla decima alla settima posizione in poco più di un giro. La Safety Car sembrava avergli compromesso la gara, lui rimonta a suon di sorpassi, con la classe da 7 volte campione del Mondo.

LANCE STROLL: voto 6. Weekend difficile, ancora una volta non veloce quanto Alonso. Stare al passo dello spagnolo non è certo facile, ma il #18 non sta rendendo quanto dovrebbe, non adesso che la macchina c’è.

GEORGE RUSSELL: voto 6. Nel sabato ha fatto la parte del leone, regalandoci un duello da fuoco e fiamme con Verstappen. Oggi scenario opposto, pochi guizzi e qualche errorino. Fa suo il giro veloce, premio di consolazione dopo una domenica piuttosto complicata.

LANDO NORRIS: voto 6.5. Ancora a punti, per la seconda volta consecutiva, dopo una gara gestita in maniera intelligente. Il grande lavoro del venerdì, con un settimo tempo degno di nota, gli rende tutto più facile.

YUKI TSUNODA: voto 7. Grandissima prova del giapponese che, a bordo di un’Alpha Tauri che fatica a trovare la giusta quadra, disputa un’ottima qualifica venerdì, per poi trasformarla in risultato. Il decimo posto gli regala un punto importante.

DELUSIONI

NICK DE VRIES: voto 4. Da un’Alpha Tauri a punti si passa a ad un’Alpha Tauri ritirata. Dopo un inizio di stagione complicato, De Vries conclude anzitempo un altro weekend disastroso, condito da tanti, troppi incidenti.

ALPINE: voto 4.5. Dopo la debacle australiana, ci si aspettava decisamente di più per questo quarto appuntamento stagionale. E invece il team francese torna dalla tappa azera senza alcun punto in saccoccia. Il bottino raccolto fin qui è decisamente insufficiente.

Next stop: Miami.


Seguici sui social: TelegramTikTokInstagramFacebookTwitter


Credits copertina: Oracle Red Bull Racing, Twitter

Articoli Correlati

F1 | Accuse contro Ben Sulayem: avrebbe ostacolato la certificazione del circuito di Las Vegas

Alessia Malacalza

DTM | Prime impressioni di Rast sulla BMW M4 GT3: “Vettura completamente diversa, dovrò riadattare il mio stile di guida”

Alessandro P

F1 | Gara Silverstone – GP Gran Bretagna – Terzo posto per Lewis Hamilton: “Dobbiamo continuare a spingere, magari riusciremo a prendere chi ci sta davanti”

Chiara Russo

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.