Giugno 21, 2024
Paddock News 24
F1PN24

F1 | Patto della concordia, Ferrari mantiene il bonus storico ma con una novità

Ferrari manterrà il bonus storico nel nuovo Patto della concordia ma con delle limitazioni. Andiamo a vedere cosa cambierà.

I team di F1 stanno discutendo la definizione del nuovo Patto della concordia che entrerà in vigore a partire dalla stagione 2026; tra le varie clausole una riguarda il bonus storico della Scuderia Ferrari.

Per il nuovo Patto della concordia Ferrari manterrà il bonus storico, Credit: @ScuderiaFerrari

Stando a quanto riportato da Motorsport, nelle prime bozze inviate ai team uno dei nodi chiave riguarda la conferma del bonus storico di Ferrari ma con delle limitazioni. Nell’accordo attuale i team ricevono una quota del 50% dei profitti della fino a un certo limite, salvo poi ottenere una quota minore se vengono generate maggiori entrate da parte della F1.


Leggi anche:  F1 | Il domino del mercato piloti in F1 sta per finire


Ferrari e la pesante eredità storica

I team ricevono anche un compenso extra per la posizione ottenuta nella classifica costruttori. Per Ferrari, invece, la questione è diversa in quanto unico costruttore ad aver gareggiato in ogni stagione di Formula 1.

Il compenso, infatti, non dipende da ciò che accade in pista ed è pari ad almeno il 5% del montepremi totale se i proventi non superano l’1,1 miliardi di dollari. Tale percentuale raggiunge il 10% se il montepremi supera l’1,6 miliardi di dollari.

I team stanno discutendo esattamente su questa percentuale e, secondo Motorsport, resterà pari al 5% indipendentemente dai proventi della Formula 1; per cui Ferrari manterrà sì il bonus storico ma non godrà più del bonus extra sui profitti.

Fred Vasseur ha preferito non rispondere sulla questione, glissando con Jonathan Noble:

“Divertiti pure a porre la domanda, ma sai che non risponderò a riguardo.”

Stefano Domenicali, invece, punta ad un Patto della concordia che non sia troppo diverso dal precedente:

“Siamo in fase di discussione con le squadre”, ha detto. “La cosa più importante è mantenere la situazione quanto più stabile possibile. La situazione è ottimale per continuare a discutere con i team, con tutte le parti interessate, il modo migliore per finalizzare tutto per un futuro più forte a lungo termine”.


Seguici sui social: TelegramTikTokInstagramFacebookTwitter


*Immagine di copertina, credit: Scuderia Ferrari HP

Articoli Correlati

F1 | Sainz suona la carica Ferrari: “Penso che siamo ad un punto di svolta. Silverstone? Sarà un’ottima occasione per testare gli aggiornamenti”

F1 | GP Giappone – RISULTATI Qualifiche: Perez si arrende a Verstappen per soli 66 millesimi. Sabato difficile per Leclerc

Simona Puleo

F1 | GP Arabia Saudita – I Punti Chiave della gara di Jeddah

Elisa Migliorino

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.