Luglio 23, 2024
Paddock News 24
F1PN24

F1 | Presentazione RB20, Horner spaventa gli avversari: ” La nostra macchina conservativa? Ma quando mai!”

Nel corso della presentazione della nuova RB20, Horner ha messo a tacere le voci che vedrebbero una Red Bull più conservativa e fedele al passato.

Niente scampo per gli avversari: la Red Bull non fa nessun passo indietro ed e qui per vincere ancora. Lo ha lasciato intendere Christian Horner durante la presentazione della RB20 avvenuta nella serata di ieri a Milton Keynes.

Horner Red Bull
Max Verstappen e Sergio Perez, i due piloti che guideranno la RB20 nel 2024 (crediti: @OracleRedBullRacing via X)

Dopo le accuse mosse nei suoi confronti da parte di una dipendente, la presenza di Horner alla presentazione della RB20 non era nemmeno garantita. Invece lui c’era e ha parlato molto chiaro: la Red Bull ha ancora sete di vittoria. Certo, difficile replicare un anno come quello appena trascorso in cui il team ha vinto tutte le 22 gare meno che una (l’incredibile impresa di Sainz a Singapore).


Leggi anche: F1 | Red Bull con la RB20 ha copiato ed innovato idee Mercedes: vediamo quali


Horner sulla RB20: “Non è un’evoluzione conservativa”

Intanto, però, mentre tutti i team convergono verso le soluzioni adottate dalla Red Bull nel 2023, la squadra di Milton Keynes sorprende tutti e adotta nuove soluzioni: il team ha invertito la forma dell’ingresso delle pance vista nella RB19 per adottare uno stile overbite e per inserire delle profonde gole nella copertura del motore. Innovazioni ben visibili che Horner ha commentato in questo modo: “Ci sono delle belle innovazioni sulla RB20, senza dubbio saranno osservate per bene nelle prossime settimane. Siamo andati forte con la creatività all’interno del team, è evidente in alcune soluzioni che sono state adottate. Non è un’evoluzione conservativa, anzi, c’è una bella innovazione“.

Stupisce, in particolare, la scelta fatta circa i condotti del motore, molto simili a quelli visti sulla Mercedes W14 nel 2023. “Secondo i dati visti al simulatore, dovrebbero assicurarci più performance. Non avremmo fatto certe scelte se non avessimo pensato fossero il meglio per noi“, ha aggiunto il team principal della Red Bull.

Gli obiettivi in chiave 2024

Non è un segreto che ogni squadra sulla griglia voglia vincere, e questo è vero anche per il team campione in carica che ha ancora tanto da dimostrare. A questo proposito, Horner ha detto: “Vincere tutte le gare mi sembra difficile. Visto lo  scorso anno, dove abbiamo perso solo Singapore, sarebbe tecnicamente possibile, ma dato il regolamento fisso si andrà verso una convergenza di tutti i team. Penso che la squadra abbia fatto molto bene con la RB20, si sono spinti oltre il limite. Ora non resta che scendere in pista per vedere le vere forze in campo“.

Nonostante la sicurezza di avere una RB20 competitiva per il 2024, Horner non può fare a meno di guardarsi intorno e, a proposito degli altri team, afferma: “Si vede come la RB19 abbiamo influenzato diverse macchine, ma ho anche visto dettagli interessanti su altre vetture a dimostrazione della creatività che c’è in F1, nonostante il regolamento abbastanza rigido“.


Seguici sui social: TelegramTikTokInstagramFacebookTwitter


Crediti immagine di copertina: BBC

Articoli Correlati

F1 | “Il mio nome fa scalpore” così Hamilton smentisce Horner e le voci su Red Bull e Ferrari

Francesca Anna T

Moto2 | GP Germania – Sintesi Qualifiche: Sorpresa Vietti. Pole position e record della pista per il piemontese

Camilla L.

IndyCar | Novità in casa Meyer Shank Racing: Castroneves lascia, Blomqvist titolare

Lorenzo P

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.