Maggio 22, 2024
Paddock News 24
F1PN24

F1 | Red Bull da l’ultimatum a Ricciardo: Ha due gare per fare bene, sennò è pronto Lawson

In casa Red Bull non si perde tempo tanto che la scuderia è già pronta a sostituire Ricciardo con Lawson se dovessero continuare a mancare i risultati attesi.

Quello della Formula 1 è un mondo che si muove velocemente e dove la competizione sale alle stelle. In casa Red Bull le cose si muovono ancora più velocemente e lo spazio per l’errore è ridotto al minimo. L’abbiamo visto accadere più volte ed è ciò che potrebbe succede adesso a Daniel Ricciardo se non dovesse far fronte alle aspettative della casa madre nell’arco di due gare. Al suo posto già pronto Liam Lawson.

Ricciardo Lawson
Daniel Ricciardo e Liam Lawson insieme in pit lane lo scorso anno (crediti: FormulaPassion)

Secondo la testata giornalistica britannica The Herald, Ricciardo è sotto stretta osservazione di Helmut Marko, capo dello sviluppo dei piloti, che avrebbe già consegnato un ultimatum all’australiano. Infatti, se non dovesse ottenere risultati nelle prossime due gare, verrebbe sostituito da Liam Lawson a partire da Miami.

Ma non solo, secondo la testata con sede a Glasgow, la Red Bull avrebbe un progetto a lungo termine per il neozelandese. In particolare, dopo aver fatto esperienza in RB, il pilota passerebbe nel team principale al fianco di Max Verstappen dopo il 2024 (quando scade il contratto di Perez).


Leggi anche: F1 | Christian Horner apre ad un clamoroso ritorno: “Sainz in Red Bull? Non è da escludere


Del resto Lawson non è nuovo al contesto della F1 dopo che ha dato prova del suo talento lo scorso anno. Ricordiamo infatti che il pilota ventiduenne è salito in macchina proprio al posto di Ricciardo quando quest’ultimo ha riportato una frattura al polso nel corso delle prove libere del GP dell’Olanda.

Di lì in poi il neozelandese ha condotto cinque ottime gare, prima di riconsegnare il posto al collega australiano. Dopo aver ripreso il suo ruolo di pilota di riserva, ora Lawson potrebbe avere una nuova occasione.

Infatti, dopo tre gare dall’inizio della stagione 2024, Ricciardo non ha ancora portato alcun punto alla scuderia figlia di Red Bull, la Racing Bulls. Al contrario il compagno di squadra Tsunoda non solo ha assicurato 6 punti alla scuderia, ma si è anche assicurato migliori posizioni in griglia di partenza.

Con Tsunoda che gode della protezione della Honda e Perez terzo nel mondiale, è Ricciardo il pilota più a rischio nella famiglia Red Bull. Così, dopo la brutta esperienza in McLaren e la difficile prima parte del 2023, quando il pilota non aveva un sedile, l’australiano è di nuovo chiamato a fare bene se non vuole perdere il proprio posto in F1 probabilmente per sempre.

Da parte sua Liam Lawson si dice pronto per una nuova sfida anche se dovesse significare gareggiare già a Miami. In particolare, queste sono state le sue parole a The Herald: “Non so cosa guiderò o quando, questo è ancora da capire. Mi piacerebbe tornare a guidare una macchina di Formula 1 e stiamo lavorando per cercare di far sì che ciò accada – che sia nei test o in gara -, ma per ora nulla è confermato“.


Seguici sui social: TelegramTikTokInstagramFacebookTwitter


Crediti immagine di copertina: RacingNews365

Articoli Correlati

DTM | Divieto dei test privati proposto da ADAC? I dubbi di Ulrich Fritz: “Bisogna modificare qualcosa, ma..”

Alessandro P

Formula E | Londra E-Prix – McLaren con una nuova veste, Zak Brown: “L’innovazione è parte della nostra storia”

Alessandro P

F1 | GP Azerbaijan: Analisi DRS; Red Bull la migliore ad ala aperta, Ferrari e Mercedes accorciano il divario

Leonardo Pasqual

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.