Luglio 24, 2024
Paddock News 24
F1PN24

F1 | Russell sul regolamento del 2026: “Vetture molto diverse”

George Russell prevede che il nuovo regolamento, che entrerà in vigore nel 2026, cambierà in modo significativo le prestazioni delle vetture di F1.

Nel giovedì del weekend del GP del Canada, la FIA ha annunciato il nuovo regolamento delle vetture F1 2026 e il pilota Mercedes, George Russell ha espresso la sua opinione sulle nuove regole e su come potrebbero cambiare il campionato di Formula 1.

regolamento f1 2026 russell
Anteprima delle vetture di F1 con il regolamento 2026 (Crediti: FIA)

Queste nuove regole riguarderanno 5 aree delle monoposto: Power Unit, telaio, aerodinamica, sicurezza e sostenibilità.

Uno dei punti chiave, come detto, sarà la Power Unit, infatti anche se i livelli di potenza complessiva dovrebbero rimanere simili a quelli attuali, i nuovi motori sfrutteranno maggiormente la parte elettrica e quindi le batterie. Invece, il motore a combustione interna, che funzionerà con carburante 100% sostenibile, contribuirà in misura minore alla potenza totale.


Leggi anche: F1 | Ecco quali saranno i punti chiave del nuovo regolamento 2026


Russell a Sky Sports ha espresso il suo parere sul nuovo regolamento: “Ci sono molte cose interessanti per il 2026, soprattutto per quanto riguarda la Power Unit, credo che sia un cambiamento entusiasmante per lo sport e che la direzione che stiamo prendendo con i carburanti sostenibili sia davvero buona.

Ha aggiunto che per rendere possibile tutto ciò saranno necessari dei compromessi: “Stiamo andando sempre più verso l’elettrificazione e ci devono essere dei compromessi lungo il percorso.

L’inglese aveva già parlato dei nuovi motori, durante la conferenza stampa del GP di Monaco, e si era detto molto fiducioso sul lavoro che stanno facendo in Mercedes per arrivare pronti e tornare ad essere il riferimento del campionato.


Leggi anche: F1 | George Russell sul motore Mercedes 2026: “Ci sentiamo molto fiduciosi per questa nuova era”


Le vetture del 2026, per adattarsi al meglio alle caratteristiche delle nuove Power Unit, utilizzeranno un’aerodinamica attiva per ridurre la resistenza aerodinamica e aumentare la velocità sui rettilinei, diminuendo così la velocità nelle curve.

“Penso che le auto che vedremo nel ’26 saranno molto diverse da quelle che abbiamo oggi. Saremo molto più veloci nei rettilinei. Le vetture saranno più lente in curva e potrebbero essere più lente nei tempi sul giro.

Russell, però, non è preoccupato dal fatto che i tempi sul giro più lenti e le minori velocità in curva possano rendere le auto e le gare meno spettacolari da vedere. “Siamo 20 piloti e probabilmente siamo gli unici a percepire tutto ciò. Quando si guarda in televisione, non si capisce se si affronta una curva a 250 o a 200 km/h.

Il pilota Mercedes ha concluso: “Ad essere onesto, non lo so, perché quando guardo la MotoGP, sembrano comunque molto veloci anche se affrontano una curva 100 km/h più lentamente di quanto faccia una Formula 1. Quindi c’è sempre un compromesso. Dovremo aspettare e vedremo più avanti come andrà.


Seguici sui social: TelegramTikTokInstagramFacebookTwitter


Crediti immagine di copertina: Peter Fox / Getty Images

Articoli Correlati

F1 | GP Gran Bretagna – Analisi velocità di punta qualifiche: Alonso il più veloce

Giulia Del Ghianda

IndyCar | GP Monterey | Laguna Seca – Scott Dixon esulta, chiuso il bellezza il 2023: “Che gara dura”

Lorenzo P

F1 | Norris entusiasta della sua stagione: “È stato il mio anno migliore”

Sara Bonaduce

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.