Maggio 18, 2024
Paddock News 24
Breaking NewsF1PN24

F1 | UFFICIALE: Adrian Newey lascia Red Bull dopo 19 anni!

È appena giunta l’ufficialità: Adrian Newey non lavorerà più in Red Bull. Lo ha comunicato la scuderia con un lungo comunicato.

Dopo le tante voci che si sono rincorse durante questi ultimi due mesi riguardanti la partenza di Adrian Newey, è finalmente arrivata l’ufficialità da parte di Red Bull. Dopo una collaborazione durata ben 19 anni, Adrian Newey non lavorerà più con Red Bull. Ferrari intanto…

newey red bull ferrari
Newey-Red Bull: è finita! – Credit: Getty Images

La lunga storia tra Newey e Red Bull è giunta al termine. Newey: “ritengo che sia giunto il momento di passare il testimone ad altri e di cercare nuove sfide per me stesso”

Fino a poco tempo fa nessuno avrebbe immaginato un epilogo del genere, con la partenza dell’ingegnere che ha contribuito all’intera storia del team austriaco, sin dagli albori. Sono ben 19 gli anni che hanno visto Newey lavorare in Red Bull. Adesso è ufficiale, Adrian Newey lascerà la Red Bull nel primo trimestre del 2025.

Arrivato in Red Bull nel 2006, Newey è stato da subito determinante per il successo del team. Il primo podio con la sua firma, GP di Europa 2007. La prima vittoria? GP Italia 2008 con Sebastian Vettel su Toro Rosso. I numeri parlano chiaro. Sono 7 i titoli del campionato piloti, sei quelli Costruttori, giunti a Milton Keynes con Adrian Newey. Ben 118 le vittorie, 101 le pole.

“Fin da quando ero un ragazzino, volevo diventare un progettista di auto veloci. Il mio sogno era quello di diventare un ingegnere di Formula Uno e ho avuto la fortuna di realizzare questo sogno. Per quasi vent’anni ho avuto il grande onore di svolgere un ruolo chiave nei progressi della Red Bull Racing, da neonata a scuderia pluripremiata. Tuttavia, ritengo che sia giunto il momento di passare il testimone ad altri e di cercare nuove sfide per me stesso”. Ha dichiarato Adrian Newey.

Il tecnico britannico ha poi accennato nel comunicato alla RB17. “Nel frattempo, le fasi finali dello sviluppo della RB17 sono ormai alle porte, quindi per il resto del mio tempo con il Team mi concentrerò su questo aspetto. Vorrei ringraziare le tante persone straordinarie con cui ho lavorato alla Red Bull negli ultimi 18 anni per il loro talento, la loro dedizione e il loro duro lavoro. È stato un vero privilegio e sono certo che il team di ingegneri sia ben preparato per il lavoro da svolgere per l’evoluzione finale della vettura nell’arco dei quattro anni previsti da questo regolamento”.


Leggi anche: F1 | Newey verso la Ferrari, annuncio imminente?


Adrian Newey ha poi concluso ringraziando tutti i membri di casa red Bull, e in particolare Horner, amico di famiglia. “A titolo personale, vorrei anche ringraziare gli azionisti, i defunti Dietrich Mateschitz, Mark Mateschitz e Chalerm Yoovidhya per il loro incrollabile sostegno durante il mio periodo alla Red Bull, e Christian, che non è stato solo il mio partner commerciale ma anche un amico delle nostre rispettive famiglie”.

Horner sull’addio di Newey: ” Due decenni e 13 campionati dopo, se ne va come una vera leggenda”.

Alle parole di Newey del comunicato Red Bull, sono seguite quelle di Horner.

“Tutti i nostri momenti più belli degli ultimi 20 anni sono arrivati con la mano di Adrian alla guida tecnica. La sua visione e la sua genialità ci hanno aiutato a conquistare 13 titoli in 20 stagioni. La sua eccezionale capacità di concepire al di là della F1 e di portare un’ispirazione più ampia alla progettazione delle vetture da Gran Premio, il suo notevole talento nell’abbracciare il cambiamento e nel trovare le aree più gratificanti del regolamento su cui concentrarsi, e la sua implacabile volontà di vincere, hanno aiutato la Red Bull Racing a diventare una forza più grande di quanto credo avrebbe potuto immaginare anche il compianto Dietrich Mateschitz”.

“Ma soprattutto, gli ultimi 19 anni con Adrian sono stati molto divertenti. Per me, quando Adrian si è unito alla Red Bull, era già un designer superstar. Due decenni e 13 campionati dopo, se ne va come una vera leggenda. È anche un mio amico e gli sarò eternamente grato per tutto ciò che ha apportato alla nostra collaborazione. L’eredità che si lascia alle spalle riecheggerà nei corridoi di Milton Keynes e la RB17 Track Car sarà una testimonianza e un’eredità del tempo trascorso con noi”.

Newey via da Red Bull, e ora?

La situazione in casa Red Bull ora non sarà delle più semplici, anche se a Milton Keynes traspare tranquillità. L’ addio dell’ingegnere di Colchester non sembra essere un evento catastrofico, visto che si ripone molta fiducia in altri due ottimi ingegneri, Waché e Balbo.

Le scelte sul suo futuro sono potenzialmente due: Ferrari o Aston Martin.

La Scuderia di Maranello ha offerto al nativo di Colchester, circa 100 milioni di sterline distribuite nell’arco di quattro anni, con un ruolo di “super-consulente”.

L’offerta Aston Martin, invece, sembra essere superiore da un punto di vista economico, anche se al momento non ci sono ulteriori dettagli da riportare.

Ci sono ancora molti punti di domanda sulla possibile destinazione di Newey, anche se Ferrari potrebbe partire leggermente favorita. Nei mesi scorsi i vertici di Maranello avrebbero incontrato più volte l’ingegnere per cercare di trovare un accordo e non sappiamo fino a dove si possano essere spinti.

A questo si aggiunge poi il discorso sul periodo di Gradening. Per regolamento, infatti, l’ingegnere britannico non potrebbe lavorare con altri team fino al 2027. Gli interrogativi sono molti, ma una cosa è certa. Nel mondo della Formula Uno si sta per aprire un nuovo scenario, che potrebbe mettere fine al dominio Red Bull.

Credit copertina: Sportface


Seguici sui social: TelegramTikTokInstagramFacebookTwitter


 

Articoli Correlati

F1 | UFFICIALE | Il presidente FIA Ben Sulayem scagionato dal comitato etico: “accuse infondate”

Francesco Ghiloni

F1 | Hulkenberg racconta la tragedia sfiorata con Albon: “E’ stato un incubo, ho urlato in radio ed ero terrorizzato”

DTM | Dovizioso ha testato la BMW di Project 1, possibile impegno full-season?

Alessandro P

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.