Giugno 19, 2024
Paddock News 24
F1

F1 | Un finale di stagione col botto: Leclerc spiega la svolta Ferrari

Charles Leclerc ha spiegato come si sia sentito più a suo agio verso la fine della stagione 2023.

Charles Leclerc ha spiegato come si sia sentito più a suo agio verso la fine della stagione 2023. La stagione della Ferrari, piena di aspettative, si è rivelata fallimentare, con una SF-23 problematica è mai capace di stare al passo con RedBull.

L’introduzione di un fondo nuovo in Giappone, però, ha aiutato Leclerc a crescere esponenzialmente nel finale di stagione. Il pilota monegasco ha ottenuto cinque partenze consecutive in prima fila e tre podi per cercare di acciuffare Mercedes al secondo posto.

Leclerc stagione 2023
Leclerc festeggia il podio ad Abu Dhabi Foto: Eurosport

Leclerc ha spiegato nell’ultima gara ad Abu Dhabi cos’è cambiato in Ferrari: “Beh, non è stato facile. Penso che abbiamo avuto una stagione a due facce: abbiamo avuto pre-Giappone e post-Giappone. Mi sono sentito molto più a mio agio da Suzuka. Abbiamo lavorato sulla coerenza dell’auto in diverse condizioni che hanno aiutato molto il mio stile di guida.”

Tuttavia, Leclerc ammette che la Ferrari, che adotterà un nuovo concetto di monoposto la prossima stagione, ha una lunga strada davanti a sé se vuole raggiungere Red Bull. “C’è ancora molto lavoro da fare perché, soprattutto in gara, tutto dipende dai dettagli. Al momento la nostra auto non è abbastanza buona e non abbastanza coerente, specialmente sulle passo gara e gestione gomme, quindi ci stiamo lavorando“, ha aggiunto.


Leggi anche
F1 | Domenicali annuncia grandi cambiamenti al format sprint nel 2024

In riferimento alla fiducia che prova verso il 2024, Leclerc ha risposto: “Da un lato, è bene finire una stagione nel modo in cui fatto io, da Suzuka in poi. Questo mi dà fiducia che, per il prossimo anno, sapremo di più su dove dobbiamo migliorare e dove deve essere fatto lo sviluppo. D’altra parte, c’è ancora molta strada da fare prima di arrivare al ritmo della Red Bull, specialmente in termini di ritmo di gara“, ha continuato. “Quindi, su questo siamo tutti consapevoli che c’è ancora molto lavoro da fare“.


Seguici sui social: TelegramTikTokInstagramFacebookTwitter


Articoli Correlati

F1 | GP Australia – Anteprima Pirelli: le mescole scelte e l’analisi dell’asfalto

Vanessa Cravotta

F1 | “Il mio nome fa scalpore” così Hamilton smentisce Horner e le voci su Red Bull e Ferrari

Francesca Anna T

F1 | Red Bull si prepara al post Newey: blindati Wache e più di 200 dipendenti Mercedes

Elisa Migliorino

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.