Maggio 23, 2024
Paddock News 24
F1PN24

F1 | Vanzini: “Per Newey tutte le strade portano alla Ferrari”

Non c’è l’ufficialità, ma secondo Vanzini è quasi certo che Newey approderà in Ferrari con un ruolo chiave.

Non abbiamo ancora nessuna certezza sul futuro di Adrian Newey, ma sono sempre più insistenti i rumors di un suo arrivo a Maranello. Infatti, secondo quanto riportato da Carlo Vanzini, telecronista per Sky Sport F1 Italia, l’arrivo in Ferrari di Newey è ormai certo.

Jos Verstappen Newey Vanzini Ferrari
Adrian Newey lascia la Red Bull.  (crediti: GPfans)

Dopo aver rifiutato la proposta dell’Aston Martin, il progettista inglese sembrerebbe sempre più vicino alla Ferrari, uno dei pochi top team per il quale non ha mai lavorato.

La carriera di Newey è infatti sancita dai nomi di alcuni dei team più importanti della storia della Formula 1. Williams, McLaren e Red Bull, team con i quali ha vinto ben 13 titoli mondiali piloti e 12 titoli costruttori, diventando così il progettista più vincente della storia.

Situazione Newey: nel paddock si dice che abbia già preso l’autostrada verso Maranello“. Queste le parole di Carlo Vanzini dall’ultimo suo video su YouTube.

“Di fatto manca solo l’ufficialità, che arriverà nel momento in cui ci sarà la certezza piena di una firma messa in cassaforte“.

Nella scuderia di Maranello, Newey andrà a ricoprire dall’aprile 2025 il ruolo di super consulente, con la possibilità di lavorare sul progetto della macchina 2026. Non è da escludere l’intervento in corsa dato che arriverà quando la stagione sarà cominciata.


Leggi anche: F1 | Hamilton a Miami: “Un privilegio lavorare con Adrian Newey”


Le monoposto di Newey: 

Tra le monoposto più iconiche troviamo la Williams FW14B del 1992 che vinse sia il titolo piloti con Nigel Mansell, che quello costruttori. Ricordiamo poi la FW15C del 1993 con la quale la Williams vinse per la seconda volta consecutiva entrambi i titoli, portando Alain Prost a vincere il suo quarto e ultimo campionato. In Williams, Adrian Newey lavorò per molti anni, infilando un successo dietro l’altro con vetture come la FW16 del 1994. Una monoposto sfortunata per la morte di Senna ma che vinse il titolo costruttori. La squadra tornò vincente nel 1996 e nel 1997 rispettivamente con la FW18 e la FW19, ultima Williams progettata da Newey.

Passando poi in McLaren riuscì a vincere entrambi i titoli nel 1998 con la MP4/13, e il titolo piloti nel 1999 con la MP4/14, entrambe le volte con Mika Häkkinen alla guida.

Dopo una serie di sconfitte con la McLaren, è nel 2006 che il progettista sceglie di spostarsi in Red Bull. Il primo titolo costruttori e il primo titolo piloti sono arrivati nel 2010 con la mitica Red Bull RB6. Una vettura seguita dalla RB7, RB8 e RB9 che hanno regalato alla Red Bull e a Sebastian Vettel i quattro titoli mondiali.

La Red Bull tornerà poi a vincere sempre per mano di Newey con Max Verstappen nel 2021 con la RB16B, dando inizio ad una nuova era Red Bull.

 


Seguici sui social: TelegramTikTokInstagramFacebookTwitter


 

Articoli Correlati

F1 | Papà Sainz sul futuro del figlio: “Contatti con Audi”

Martina Luraghi

F1 | GP Imola – Emerge un retroscena, Max Verstappen insultato da un fan

Siria Famulari

F1 | GP Italia – Verstappen: “Alla fine ho avuto un piccolo problema”

Luigi Belfiore

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.