Maggio 22, 2024
Paddock News 24
EndurancePN24

24HSeries | 12 ore del Mugello – Risultati finali: GP Elite trionfa in finale bagnato

La Porsche Team GP Elite chiude al comando la prima metà della 12 ore del Mugello, davanti a Herberth Motorsport: risultati e fotogallery

La Porsche #32 Team GP Elite di Lucas Groeneveld, Jesse van Kuijk, Daan van Kuijk e Max van Splunteren trionfa alla 12 ore del Mugello 2024, i risultati complessivi vedono la #32 vincere con 327 giri completati, davanti alla Porsche #91 Herberth di Scott Noble, Ralf Bohjn e Jason Hart, partiti fianco a fianco dopo la prima metà di ieri, giunti secondi con due giri di ritardo ma vincitori in AM. Completa il podio la Mercedes #32 CP Racing di Putman-Espenlaub-Lewis-Foster, che ha rimontato sulla Ferrari #8 BOEM, sfruttando al massimo i periodi di Code 60 per arrivare sul podio.


Leggi anche:

24HSeries | 12 ore del Mugello – Risultati e Fotogallery Prima Parte: GP Elite chiude saldamente al comando


La gara, iniziata con un bel sole,  la #27 Heart of Racing di De Angelis

Troviamo quindi la BMW #14 Poulsen Motorsport e la Ferrari #8 BOEM by Kessel, con L.M.DV., Cutrera, Talarico, Frezza e Fumanelli vincitori in Pro/AM, malgrado una penalità di 3 giri per il mancato rispetto dei tempi minimi di guida.

La Porsche #903 Red Ant Racing (Redant-Redant-de Breucker) vince in classe 992, e chiude davanti alle GT3 di JUTA Racing, The Heart of Racing e alla Porsche #963 Orchid Racing che vedeva tra i piloti anche Sebastien Loeb e Romain Dumas. Chiude la Top-10 la prima 992 AM, la Porsche #912 Centri Porsche Ticino, con Presezzi-Busnelli-Jacoma-Fenici.


Leggi anche:

ELMS | Taglio del peso e più potenza per le LMP2 2024


La gara, iniziata con un bel sole,  la #27 Heart of Racing di De Angelis e la Ferrari #8 di Fumanelli sono passati subito al comando del gruppo alla ripartenza, con la #27 che è riuscita a sdoppiarsi riportandosi sullo stesso giro della #32, per poi inevitabilmente perdere terreno con la consegna dei rispettivi sedili ai loro co-piloti amatori.

La gara in GT3 è proseguita più o meno regolarmente, mentre in GT4 ci sono stati diversi cambi di leadership: prima la BMW #431 Hofor By BONK è stata costretta a lunghe riparazioni per un semiasse rotto, poi la Porsche #424 LionSpeed ha ceduto la testa della corsa alla Mercedes #416 Buggyra ZM Racing di Koloc-Vrsecky-Lacko, che l’hanno mantenuta fino alla fine.

Negli ultimi 90 minuti è arrivata la tanto temuta pioggia, prima solo alcune gocce, poi sempre più intensa, con tanto vento. Alla fine l’incidente della Porsche #90 E2P Racing di Sainero, in pieno rettilineo dopo lo scollinamento, ha portato l’ultima ora ad essere quasi interamente sotto Code 60. La buona notizia è che l’altro grande incidente del weekend, quello di Tracy Krohn ieri, ha finalmente una conferma sullo stato di salute del veterano americano: una costola rotta per l’anziano amatore, che tornerà a casa per tornare in pista alla 12 ore di Spa il prossimo 19 aprile.

La fotogallery della domenica

Tutte le foto: Antonio Spina


Rimani sempre aggiornato sul mondo Endurance entrando nel canale Telegram specifico.

Seguici sui social: Telegram – TikTok – Instagram – Facebook – Twitter


 

Articoli Correlati

F1 | Toto Wolff negativo sul futuro di Mick Schumacher: “Sedile nel 2024? Difficile”

Martina Luraghi

Formula E | Città del Messico E-Prix – Ottimo inizio di Wehrlein: “Un grande ringraziamento alla squadra”

Lorenzo P

Formula E | Sport e impresa: l’importanza della categoria per il marchio Andretti Global

Lorenzo P

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.