Luglio 15, 2024
Paddock News 24
AutomotivePN24

Automotive | Duro attacco di Salvini alle auto elettriche

Le auto alimentate a batteria stentano a prendere il via in Italia e diverse figure sono intervenute a riguardo. Salvini, ministro delle infrastrutture e dei trasporti, è intervenuto sferrando un duro attacco alle auto elettriche.

Il mondo sta cambiando e di conseguenza anche il modo di spostarsi delle persone. Con i cambiamenti climatici in atto, diverse autorità statali ed europee stanno pensando a quale potrebbe essere il futuro della mobilità. Tra tutte, quella più sviluppata e diffusa è l’auto elettrica, che però presenta ancora diversi limiti. Da quando l’Europa ha imposto il ban alle vetture tradizionali, diverse case automobilistiche hanno iniziato la corsa allo sviluppo di vetture a batteria. Proprio su questa corsa è intervenuto Matteo Salvini, che ha sferrato un duro attacco alle auto elettriche.

Salvini auto elettriche

Il futuro sarà solo elettrico?

Il mondo delle auto elettriche si sta arricchendo sempre di più, con modelli a emissioni zero presenti in quasi tutti i brand automobilistici. Tuttavia, i prezzi delle vetture full electric sono ancora troppo elevati per garantirne una diffusione sufficiente. Infatti, ad oggi, le auto più gettonate che presentano una batteria agli ioni di litio sono le ibride, che combinano i due mondi. Queste ultime, capaci di batterie meno capienti riescono a contenere i costi e portano diversi vantaggi nella guida di tutti i giorni. Inoltre, le attuali tecnologie delle batterie sono il loro limite più grande.

Il motorsport si salverà grazie agli e-fuel? Credits: Esso e Porsche

Nello specifico ci riferiamo alla chimica di queste, dove l’anodo in carbonio rappresenta l’ostacolo per una migliore gestione della ricarica. Negli ultimi mesi, Mercedes è stata al centro dell’attenzione proprio su questo argomento. Infatti, gli ultimi rumors sulla nuova EQG parlavano di una batteria rivoluzionaria. Non sappiamo quando arriverà questa nuova tecnologia, ma di sicuro potrebbe rivelarsi un vero game changer per il mondo elettrico. Tuttavia, c’è da considerare l’impatto ambientale che viene generato dalla produzione degli accumulatori e nella gestione degli stessi quando sono a fine vita.


Leggi anche: Porsche 911 GT3 R Rennsport | L’eccellenza delle prestazioni con oltre 600 CV


Considerando questo aspetto, diverse case automobilistiche hanno iniziato lo studio di carburanti alternativi ai derivati del petrolio. La nuova frontiera, che prende il nome di e-fuel, sembra sempre più promettente, con diverse case automobilistiche impegnate nella ricerca. Questo permetterebbe infatti di differenziare il mercato e ampliare il futuro della mobilità di massa. 

Dura stoccata di Salvini al mondo delle auto elettriche

Salvini auto elettriche
Crediti: Il Riformista

Matteo Salvini, ministro delle infrastrutture e dei trasporti, è solo uno dei tanti che ha espresso la sua opinione sulla mobilità ad emissioni zero. L’intervento del Ministro è avvenuto a margine dell’inaugurazione di Expo Ferroviaria, l’esposizione internazionale biennale leader in Italia e in Europa per le tecnologie, i prodotti e i sistemi ferroviari.

Treni e ferrovie portano sostenibilità e transizione ecologica vera, non le auto elettriche per tutti e a tutti i costi che sono solo un enorme regalo alla Cina“.


Leggi anche: BMW M3 | Un futuro da Megacar elettrica ma anche con l’emozione della benzina


Questo duro attacco rivela quanto l’Europa sia ancora indietro sullo sviluppo delle vetture ad emissioni zero. Infatti, anche colossi elettrici come Tesla, acquistano gli accumulatori da aziende cinesi, molto più vantaggiosi in termini economici.

L’opinione del ministro può risultare per certi versi anche fastidiosa, ma potrebbe avere anche ragione. Infatti, imporre lo stop all’endotermico dal 2035 può considerarsi una follia visto che l’anno designato è dietro l’angolo. Difficilmente, in meno di 10 anni si riuscirà a raggiungere le infrastrutture necessarie per soddisfare il crescente numero di vetture elettriche. Sicuramente c’è molto da lavorare per migliorare la situazione, a partire dagli impianti che mancano e che potrebbero mitigare la necessità di auto elettriche per tutti.

 


Rimani sempre aggiornato sul mondo Automotive e Mobilità entrando nel canale Telegram specifico.

Seguici sui social: TelegramTikTokInstagramFacebookTwitter


 

Articoli Correlati

WEC | Piloti Aston Martin F1 nel programma Valkyrie LMH? Ian James: “Nessuna porta è chiusa, ma non è una priorità”

Alessandro P

F1 | Red Bull unica F1 tra le F2? Vasseur risponde a Wolff

Antonio Spina

F1 | Red Bull: sulla RB20 prosegue lo sviluppo “zero-pod”? Dove potrebbe esordire

Luigi Belfiore

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.