Giugno 22, 2024
Paddock News 24
F1I Punti ChiaveImolaGPPN24

F1 | GP Imola – Leclerc guida le prove libere, i punti chiave del venerdì

Leclerc in testa alle prove libere, McLaren molto competitiva e Red Bull in difficoltà. I punti chiave del venerdì di F1 a Imola.

Il weekend di F1 sul circuito di Imola regala subito emozioni già dalle prove libere del venerdì; Leclerc guida la classifica in entrambe le sessioni, McLaren molto competitiva sia sul giro secco che sul passo gara e Red Bull alle prese con problemi di Setup.

f1 imola leclerc prove libere
Leclerc il più veloce nelle prove libere del GP di F1 di Imola, crediti immagine: Formula Passion

Leclerc guida le prove libere del venerdì

Gli aggiornamenti sulla SF24 sembrano decisamente funzionare. Leclerc chiude entrambe le sessioni di libere in testa a prova di una vettura ben bilanciata e facile da mettere nella finestra di funzionamento ottimale. Durante la simulazione qualifica il monegasco mette a segno il miglior tempo della giornata al secondo tentativo su gomma Soft in 1’15,906” con circa due decimi di vantaggio su Piastri e insidiato solo da Norris che però non completa il giro. Nella simulazione gara, dopo aver mandato lentamente in temperatura le gomme, Leclerc mette in luce un buon ritmo gara in linea con quello di McLaren. Sainz invece sembra più in difficoltà. Lo spagnolo chiude solo sesto le seconde libere a oltre mezzo secondo dal leader.


“Leggi anche:”F1 | GP Imola – Risultati Prove Libere 2: Leclerc davanti a Norris, solo un 7° posto per Red Bull


McLaren in lotta con Ferrari

McLaren con Ferrari sembra la vettura maggiormente a proprio agio sul circuito imolese. Piastri chiude le FP2 in seconda posizione a +0,192″ da Leclerc e Norris non completa il giro di qualifica per un errore alla Rivazza che lo costringe ad abortire il giro che lo avrebbe portato in zona con il monegasco. Le due monoposto del team di Woking poi differenziano i Long Run confermando quanto visto di buono a Miami. L’australiano si concentra principalmente sulla gomma dura mettendo in luce un ottimo passo poco più lento del compagno di squadra e da Leclerc su gomma media.

Red Bull in difficoltà

Nel corso dell’intero programma di prove le vetture del team di Milton Keynes si sono mostrate in difficoltà. Verstappen commette molti errori dovuti al bilanciamento della vettura e Perez non sembra mai all’altezza. Nella simulazione qualifica i piloti chiudono rispettivamente in settima e ottava posizione ad oltre mezzo secondo dal miglior tempo. Successivamente nella simulazione del passo gara i problemi di Setup non sembrano migliorare. Verstappen che finisce lungo più volte lamentando la stabilità della vettura non trovando mai la quadra nonostante diversi cambi d’assetto, Perez invece conferma le difficoltà a tenere il ritmo.

Mercedes libere in crescita

Il weekend è decisamente partito in maniera diversa rispetto a quello di Miami per le frecce d’argento. Nella simulazione qualifica chiudono in quarta e quinta posizione mostrandosi competitive specialmente nell’ultimo settore con Hamilton. Nel passo gara Hamilton mette a segno un ottimo giro con gomma dura,  non riesce più a replicarlo facendo emergere il distacco con gli altri top team. La ormai quarta forza del mondiale riesce comunque il ritmo della Red Bull.

Il sabato sarà la chiave del weekend?

Le libere  hanno messo in luce i valori in campo. Ferrari e McLaren sono molto vicine e per quanto visto nel venerdì sembra che le qualifiche del sabato potranno essere determinanti per il proseguo del weekend. Nel corso delle prove infatti si è notata la difficoltà nel sorpassare per via della natura del circuito che offre solo una grossa opportunità di sorpasso sul rettilineo principale. Rimarrà quindi fondamentale aggiudicarsi la Pole Position per aumentare le proprie possibilità di vittoria.

 



Seguici sui social: TelegramTikTokInstagramFacebookTwitter


crediti immagine in evidenza: Scuderia Ferrari HP

 

Articoli Correlati

MotoGP | Honda sta ancora cercando una risposta ai problemi di questa stagione

Emma Citterio

F1 | Norme “anti-Red Bull”, via il DRS in qualifica?

Martina Luraghi

Formula E | Città del Messico E-Prix – Vittoria col brivido per Wehrlein e Porsche, il retroscena del post gara

Alessandro P

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.