Maggio 21, 2024
Paddock News 24
F1MiamiGPPN24

F1 | GP Miami – Vasseur difende Leclerc: “Meglio finire le qualifiche così che avere rimpianti, era al limite”

Il team principal della Ferrari, Frédéric Vasseur, assume le difese di Charles Leclerc dopo l’errore del monegasco – il secondo consecutivo – durante le qualifiche del GP di Miami.

Frédéric Vasseur, team principal della Ferrari, commenta a caldo ai microfoni di Sky Sport F1 Italia l’esito delle qualifiche del GP di Miami, soffermandosi in particolar modo sull’errore commesso da Charles Leclerc. Il monegasco prenderà così il via dalla settima casella, mentre il suo compagno di squadra, Carlos Sainz, dalla terza piazzola dietro il poleman Sergio Perez e il connazionale Fernando Alonso.

Vasseur ha difeso a spada tratta il monegasco poiché il compito del pilota è proprio quello di andare al massimo, soprattutto nel giro di qualifica; come affermato dal numero uno di Maranello, “Charles era al limite” e, in questa circostanza, la linea è sottile tra essere l’eroe o cadere nell’errore anche banale.

Nonostante l’esito avuto, Vasseur non è preoccupato: il ritmo mostrato dai due piloti era buono e ci sono tutte le carte in regole per credere nella rimonta, con un occhio di riguardo verso il meteo.

qualifiche miami ferrari vasseur
Chiacchiere tra Vasseur e i suoi ingegneri di Leclerc durante la giornata delle qualifiche di Miami – Foto Scuderia Ferrari

Leggi anche: F1 | GP Miami, qualifiche – Alonso e la frecciata ad Alpine: “Io sempre motivato, non avevo il team che credesse nelle mie qualità”


Le parole di Frédéric Vasseur, Team Principal

Credo che Charles (Leclerc, ndr) fosse al limite. Il giro precedente era fucsia nel primo e nel secondo settore, era lì per la pole position. E’ andata come è andata; senza dubbio è un peccato perchè aveva il passo per essere in prima fila. Vediamo in gara.”

Quando si è in lotta per la pole position devi spingere e non puoi dire che abbia spinto troppo. L’anno scorso, quando la vettura era in evidente difficoltà, lui riusciva a fare la pole essendo superiore agli altri; in questo sabato ha spinto e dite che ha spinto troppo. Va bene così. Non voglio dire che sia qualcosa di positivo concludere così ma è molto meglio che terminare le qualifiche e pensare: “se avessi spinto di più, sarebbe andata meglio.”

“Innanzitutto bisogna guardare il meteo, perchè le previsioni non sono positive per la gara. Non ho ancora visto la macchina di Charles (Leclerc, ndr), dobbiamo guardare il posteriore ma non dovrebbe essere un problema per la gara.”

Il passo fin dall’inizio delle qualifiche è stato buono, l’esito della sessione non è stato quello che ci aspettavamo sì però almeno il passo c’era sia per Carlos (Sainz, ndr) sia per Charles (Leclerc, ndr). Abbiamo fatto un po’ di settori fucsia, quindi il ritmo c’era.”

“La velocità di punta rispetto alla Red Bull sicuramente non ci avvantaggia ma innanzitutto dobbiamo cercare di rimontare e superare. Sarà una gara lunga, anche con le previsioni al limite. Abbiamo il passo per rimontare.”

“Il passo è andato come ci aspettavamo, difficile dirlo quando concludi la sessione in questo modo, però anche Carlos (Sainz. ndr) aveva ritmo. Non ha fatto il suo giro migliore in Q3, è stato molto meglio quello in Q2. Non era l’esito che ci aspettavamo, ora dobbiamo resettare e vedere in gara.”

Seguici sui nostri social (Facebook, Instagram, Twitter)

Articoli Correlati

IndyCar | 500 Miglia di Indianapolis 2023 – Graham Rahal sostituirà Stefan Wilson al via della Indy 500

Lorenzo P

Hyundai i30 | Aggiornamenti migliorano confort e sicurezza

Lucrezia Milanese

WEC | Edoardo Mortara completa la lineup Lamborghini Iron Lynx per il 2024

Alessandro P

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.