Luglio 25, 2024
Paddock News 24
Analisi TelemetrieF1PN24SpanishGP

F1 | GP Spagna – Analisi Passo Gara: Red Bull vince grazie a Max

Max Verstappen vince, ma la macchina più forte in pista è la McLaren. Mercedes supera le Ferrari: ecco l’analisi del passo gara in Spagna!

Verstappen vince ancora una volta, ma la sensazione è che sia McLaren la macchina migliore in campo. Una Ferrari invece deludente, che finisce la gara dietro a entrambe le Mercedes. Vediamo insieme le telemetrie e l’analisi del passo gara del GP di Spagna.

Passo gara e distacco medio

Analisi Passo Gara GP Spagna
Analisi del passo gara – © Filippo Pesavento

L’analisi del passo gara ci offre una fotografia praticamente perfetta della gara: Max è in testa, ma Norris dietro è appaiato, addirittura più veloce in alcuni tratti (e infatti segna il giro veloce). La sensazione è che, ancora una volta, senza Max la Red Bull non avrebbe fatto meglio di una terza posizione, considerando la forza delle Mercedes.

Le frecce d’argento si sono rivelate una netta terza forza in Spagna, provando anche strategie diverse e rimanendo comunque davanti alle Ferrari, che a Montmelò devono accontentarsi di una prestazione non brillante.

Analisi Passo Gara Spagna - Distacco medio da Verstappen
Distacco medio da Verstappen – © Filippo Pesavento

Distacchi che sono comunque non così grandi come possa sembrare. Verstappen e Norris sono nettamente in testa, avendo avuto aria pulita per buona parte della gara. Dietro, però, i distacchi sono molto ravvicinati: Leclerc perde solo 3 centesimi al giro dalle Mercedes, mentre Piastri e Sainz sono a loro volta a un decimo da chi li precede. La sensazione è che la qualifica sia stata decisiva: se fossero partite davanti alle Mercedes, probabilmente entrambe le Rosse avrebbero fatto una gara migliore (ma lo stesso discorso vale per Piastri).


Leggi anche: F1 | GP Spagna – Occasione sprecata per Norris in gara: “Avrei dovuto vincere”


Tempi di reazione e pit stop

Analisi GP Spagna - Tempi di reazione
Analisi tempi di reazione – © Filippo Pesavento

La partenza è stata uno dei punti fondamentali di questo GP, con alcuni piloti che l’hanno ritenuto il momento decisivo che ha poi stabilito le sorti della gara. A meno del ritardo dei dati (costante FIA), si vede che Verstappen ha avuto un lancio appena migliore di Norris, e infatti i due sono partiti appaiati. Chi ha sorpreso è stato Russell, che nonostante una partenza leggermente peggiore (2 decimi) è riuscito ad azzeccare la traiettoria all’esterno che gli ha permesso di ottenere la prima posizione.

Analisi telemetrie Spagna - Tempi Pit Stop
Prestazioni nei Pit Stop – © Filippo Pesavento

Le prestazioni dei team durante i pit stop sono stati un’altro dei punti fondamentali: in varie occasioni hanno permesso ad alcuni team di accorciare i gap con gli avversari. La Red Bull si rivela ancora una volta la squadra più solida ai box, facendo segnare addirittura un pit di 1.9 secondi. Ferrari comunque ottima, perde 3 decimi in media da Red Bull, ma è in vantaggio sugli avversari. Uno su tutti Mercedes, che non ha effettuato dei pit stop brillanti, rischiando di perdere la posizione con Russell proprio su Sainz.

Giro per giro

Analisi Passo Gara GP Spagna
Dettaglio tempi sul giro – © Filippo Pesavento

Il GP di Spagna si è rivelato ancora una volta una gara dominata dalla gestione gomme e dal degrado. Nonostante le strategie a due soste, i tempi tendono a salire su ogni stint, restando pressochè stabili solo su gomme medie. Verstappen è il pilota più costante in tutti gli stint, mentre si nota come i tempi di Leclerc tendano a rialzarsi prima di rientrare ai box. L’idea iniziale di provare la singola sosta (Piano B, ovvero Soft-Hard) probabilmente è stata scartata dal muretto visto il degrado troppo elevato.


Seguici sui social: TelegramTikTokInstagramFacebookTwitter


Articoli Correlati

F1 | Dichiarazioni shock di van Haren: “C’è Marko dietro l’investigazione su Christian Horner”

Simona Puleo

F1 | Verstappen, senti Leclerc: “Beh, senza la Red Bull…”

Alessia Malacalza

WEC | Finalmente Valentino: Rossi sarà a Le Mans con la BMW M4 GT3 del Team WRT

Lorenzo P

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.