Luglio 22, 2024
Paddock News 24
F1MexicoGPPN24

F1 | Mercedes pronta a scendere in pista con uno dei suoi rookie più promettenti

Mercedes si prepara al GP del Messico, offrendo la possibilità ad uno dei rookie F1 più promettenti del Circus di correre le FP1.

Mercedes si prepara al primo approccio in pista con uno dei talentini di F1 più promettenti del Circus. Parliamo di Frederik Vesti, attualmente al secondo posto in classifica in Formula 2, dietro Theo Pourchaire. Il danese, che scenderà in pista nelle FP1 del GP del Messico, ha raccontato la sua esperienza, spiegando quali sono le sue aspettative per la sessione di prove.

F1 Mercedes
Frederik Vesti scenderà in pista nelle FP1 del Messico – @frederik_vesti on X

Mercedes si trova in una posizione decisamente privilegiata, in quanto a rookie promettenti. Non solo l’italianissimo Andrea Kimi Antonelli, che l’anno prossimo esordirà in F2 con Prema, ma anche l’attuale secondo in classifica della serie cadetta, Frederik Vesti. Il danese avrà la possibilità di testare la W14 in Messico, prendendo il posto di George Russell.

Completare una sessione di Prove Libere in Formula 1 è un’occasione incredibile per me – racconta Frederik VestiÈ un qualcosa per cui ho lavorato per moltissimo tempo, da quando sono entrato nel Mercedes Junior Programme. Potrò dimostrare il mio potenziale e il mio talento in una vettura di F1, è un’occasione importantissima per ogni giovane pilota“.


Leggi anche: F1 | Giorgio Terruzzi sulla “bulimia sportiva” e l’incoerenza della Formula 1


A partire dal 2022, ogni pilota del Circus deve cedere, almeno una volta, il proprio sedile ad un giovane esordiente. In un campionato che offre sempre meno possibilità di testare la monoposto e le abilità in pista dei propri giovani talenti, occasioni come questa sono indispensabili sia per il team che per i piloti coinvolti. “Sto lavorando molto al simulatore, devo capire bene come si comporta la macchina in pista“, ha spiegato Vesti.

La preparazione fisica e mentale è a sua volta importantissima – conclude il pilota danese – Il collo va allenato moltissimo prima di una sessione di Formula 1: è un allenamento molto più duro rispetto alla F2. Dal punto di vista mentale, sto cercando di modulare le mie aspettative. Non si tratterà necessariamente di far segnare un tempo, ma di portare a casa una buona giornata di lavoro“.


Seguici sui social: TelegramTikTokInstagramFacebookTwitter


 

Articoli Correlati

F1 | Un meccanico Red Bull “punge” Ferrari, ma non è come sembra

Luigi Belfiore

F1 | GP Ungheria – La McLaren in testa al venerdì, ma Norris avverte: “Otto vetture in lotta per la pole”

Simona Puleo

F1 | GP Austin – Anteprima Pirelli – Al COTA probabile degrado termico per gli pneumatici

Victoria L.

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.