Luglio 24, 2024
Paddock News 24
F1PN24

F1 | Piastri erede di Schumacher e Alonso? Parla Andrea Stella

Secondo il team principal McLaren Andrea Stella, Piastri avrebbe dimostrato delle somiglianze con campioni del calibro di Schumacher e Alonso

Può un podio essere presagio della nascita di un campione? Si, se il podio arriva nella tua stagione da rookie, come una sorta di sigillo di ottime prestazioni durante tutta la stagione. Forse a questo avrà pensato Andrea Stella quando ha associato il suo pupillo Oscar Piastri a campioni come MIchael Schumacher e Fernando Alonso.

Il podio ottenuto dal pilota australiano, il primo nella sua stagione da rookie, è solo l’ultima delle ottime prestazioni ottenute nel corso della stagione. Nonostante i problemi riscontrati durante i primi appuntamenti del calendario, la McLaren si è resa protagonista di una rapida ripresa nel corso della stagione, fino all’ottimo risultato ottenuto sul circuito giapponese.

piastri schumacher alonso stella
Andrea Stella con Piastri e Norris dopo il GP di Suzuka – @McLarenF1 on X

La sviluppo positivo della McLaren ha reso possibile anche la crescita di Piastri, al punto che la scuderia di Woking ha blindato l’australiano fino al 2026. “Da subito è stato evidente che Oscar fosse il pilota più adatto a noi, per molte ragioni” ha dichiarato Andrea Stella.


Leggi anche: F1 | GP Qatar 2023 – Anteprima e orari TV Sky, Now e TV8


Siamo stati convinti del fatto che la collaborazione con Piastri dovesse continuare perché ci porterà lontano. Io sono rimasto molto colpito da lui e dalla sua voglia di migliorare costantemente nonostante fosse al suo primo anno di F1. Quest’attitudine mi ricorda tantissimo Alonso (di cui è stato ingegnere di pista) che, come vedete, continua a correre nonostante l’età” prosegue ancora l’ingegnere italiano.

L’altra grande caratteristica di Oscar è la sua capacità di portare nel paddock i grandi valori dello sport. Questo mi porta ad apprezzarlo tantissimo come persona. In più la sua capacità di creare squadra attorno a sé è una prerogativa non così scontata. Il suo modo di fare è simile all’atteggiamento che aveva Schumacher con la sua squadra. È estremamente positivo” ha concluso poi il team principal McLaren.


Seguici sui social: TelegramTikTokInstagramFacebookTwitter


Articoli Correlati

IndyCar | Bommarito 500 – Gateway 2023 – Rabbia e delusione per Newgarden, le possibilità di titolo si infrangono in curva 2

Alessandro P

F1 | GP Bahrain – Anteprima Pirelli: mescole dure per il caldo del deserto

Simone Dicanosa

F1 | GP Giappone – Secondo posto per Perez, è 1-2 Red Bull: “Qui l’anno scorso il mio peggior weekend”

Francesca Brusa

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.