Luglio 22, 2024
Paddock News 24
AutomotivePN24

Milano AutoClassica 2023 | Legame tra storico e moderno

Vetture moderne affiancano le più celebri classiche nell’edizione 2023 di Milano AutoClassica: parola d’ordine eccellenza.

Milano AutoClassica
Uno sguardo dall’alto di uno dei padiglioni della Milano AutoClassica.

L’edizione 2023 coincide con il tredicesimo compleanno di Milano AutoClassica, il salone che negli spazi espositivi di FieraMilano ospita vetture classiche affiancate dalle ultime novità dei top brand del panorama automotive.

Il taglio del nastro è avvenuto davanti alla Ferrari 499P numero 51, vincitrice della 24 Ore di Le Mans 2023. La prima delle tante Rosse “speciali” presenti ad AutoClassica.

Il colore caro ad Enzo Ferrari, infatti, la fa spesso da padrone nei tre padiglioni. Merito anche, e soprattutto, della concessionaria milanese RossoCorsa. Il gruppo, tra i principali nel panorama europeo, ha proposto alcuni pezzi del programma “RossoCorsa Classiche“, dedicato a cura e commercializzazione delle vetture storiche.

Le vetture presenti ad AutoClassica Milano:

C’è davvero l’imbarazzo della scelta: 365 GTB/4 Daytona, 456 GT e 308 GTB in Blu Sera, ma anche 278 GTB/4, 512 TR, 330 GTC e 365 GT4 BB. Presenti anche le più moderne 296 GTB, Portofino e Roma, tutte parte del programma “Ferrari Approved” dedicato all’usato del Cavallino.

Oltre a Ferrari anche altri brand prestigiosi hanno partecipato alla kermesse unendo modelli heritage e di recente produzione in un’ideale legame temporale tra passato e presente.

Alpine. La Casa francese invita i visitatori a scoprire quattro versioni della A110 attuale che propongono esperienze di guida diverse, ma tutte autentiche. C’è la A110 “standard”, porta d’ingresso a Dieppe: leggera, precisa e agile. Forte dei suoi 252 cavalli, alla guida ricorda la celeberrima antenata Berlinette. Poi ci sono le versioni più spinte, con il motore da 1.8 litri portato a 300 cavalli. La A110 GT, versatile ed elegante, la A110 S, sportiva nell’anima, e la A110 R i cui 1.082 chilogrammi di peso ne fanno una temibile arma da trackday.

Aston Martin. A Milano AutoClassica è stata presentata in anteprima europea la DB12 Volante, supercar che ridefinisce il concetto di roadster di lusso a Gaydon, passando dal V12 al nuovo V8 biturbo tedesco. In aggiunta all’ultima arrivata, lo stand di Aston Martin espone la V12 Vantage in edizione limitata a 333 esemplari, la storica V12 Vantage con cambio manuale e la DBS Volante.

McLaren Artura protagonista, RossoCorsa con le due GranTurismo

Bentley. La Casa di Crewe espone i tre modelli cardine nel suo listino: Continental, nell’esclusiva versione GTC V8 Mulliner, in livrea Silver Lake, Flying Spur V8 Azure, l’ammiraglia dove il binomio lusso e tecnologia trova una cifra ideale, e Bentayga V8 Azure spinta dal benzina 4 litri che consente alla Suv inglese di passare da 0 a 100 km/h in 4,5 secondi e raggiungere i 290 km/h.

McLaren. A rubare molti flash alla McLaren GT c’è una 750S Spider in Ice Sliver, ma il ruolo di protagonista è per la Artura. Lei, collezionista di primati, è la prima supercar stradale di Woking a montare un V6 in quanto capostipite della generazione ibrida della Casa denominata Hph (High performance Hhybrid). Tra le sue chicche, c’è un telaio in fibra di carbonio denominato Mcla (McLaren carbon lightweight architecture) che pesa solo 82 chilogrammi.

Maserati. Sempre con Rossocorsa, ad attendere gli appassionati del Tridente modenese ci sarà la nuova GranTurismo, un esemplare della generazione precedente in versione MC Stradale e una stupenda 3500 GT fresca di restauro.

Storiche in vendita: record per la Mercedes 300 SL

Questa Mercedes 300 SL è l’esemplare in vendita più costoso presente a Milano AutoClassica.

L’evoluzione del design e della meccanica è poi raccontato non solo dalle auto milionarie esposte dai grandi collezionisti, come Andrea Levy con la sua 777 Collection, ma anche dai modelli a portata di più tasche proposte dai venditori e dai club presenti al salone.

Ecco che tra gli stand, alla Scuderia Grassi, troviamo una inedita 044S. Tecnologicamente sofisticata, ricorda quelle della classe regina del Mondiale Rally Gruppo B, disponibile in soli 44 esemplari.

Autostoriche.net propone invece una Volkswagen T1 Kombi, riallestita dall’assistenza Porsche, mentre allo stand di OldCar24 è presente l’ Alfa Romeo RZ Zagato rossa, prodotta in soli 278 esemplari.

Tante le pagine di storia racchiuse nella grande area di Ruote da Sogno al Padiglione 12, con la rarissima Fiat 1100-103 Allemano Coupé del 1953, proposta a 182.000 euro, e la Mercedes 300 SL “Ali di gabbiano” del 1956, vettura in assoluto in vendita al prezzo più alto di Milano AutoClassica, a un milione e 950.000 euro.


Seguici sui social: TelegramTikTokInstagramFacebookTwitter


Articoli Correlati

F1 | E se Alonso restasse in Aston Martin? Ecco le parole che allontanano Mercedes

Simona Puleo

F1 | Horner attacca la Ferrari: “Parlano parlano ma alla fine hanno preso solo un tecnico di secondo piano da noi”

F1 | GP Canada – Sainz: Barcellona è il peggior circuito per la Ferrari, Montreal è il contrario

Vanessa Cravotta

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.