Maggio 26, 2024
Paddock News 24
MotoPN24

Moto2 | Joe Roberts: “Se arrivasse l’opportunità di correre per Trackhouse…”

Il pilota statunitense del team American Racing, ha parlato di un’eventuale possibilità di correre per il team  Trackhouse nel prossimo futuro.

Il team statunitense Trackhouse è subentrato all’inizio di questa stagione come squadra satellite di Aprilia, dopo che il team malese RNF è stato escluso dal campionato. I piloti sono rimasti invariati rispetto alla scorsa stagione, con Miguel Oliveira e Raúl Fernández alla guida delle due moto. Ma con i loro contratti in scadenza a fine 2024 e con il forte inizio di stagione di Joe Roberts si potrebbe pensare ad un suo passaggio in Trackhouse nel 2025?

Joe Roberts Trackhouse
Joe Roberts ai test di Jerez. Credit: courtesy Dorna

Le parole del pilota statunitense

“Sono stato alla presentazione del team, era a dieci minuti da casa mia a Los Angeles. Hanno organizzato un evento davvero figo, ho anche conosciuto alcuni dei ragazzi e sono veramente bravi”.

“Certo, se l’opportunità di correre per Trackhouse arriva, perché no? Sarebbe fantastico, ma adesso mi devo concentrare solamente sul campionato” ha affermato Joe Roberts.

A Roberts era stata offerta la possibilità di salire in sella alla Aprilia nel 2021 ma rifiutò, dicendo che ancora non si sentiva pronto per il grande salto nella classe regina, avendo corso a quel tempo solamente 3 stagioni nel motomondiale e ottenuto appena 1 podio.

Riguardo al suo inizio di stagione, il pilota californiano dice che coinvolgiamo molto John Hopkins nei nostri briefing e credo che abbiamo trovato la quadra per rendere la moto guidabile”. 

“Mentre gli anni scorsi guidavo in un solo modo e quando le gomme si consumavano facevo più fatica, adesso ho una moto che mi permette di fare meno fatica. Posso usare il freno posteriore per entrare bene in curva e questo mi aiuta molto, soprattutto con le gomme”.


Leggi anche: MotoGP | GP Americhe 2024 – Anteprima ed orari TV Sky e TV8


“Mi piace particolarmente avere feeling con la gomma davanti, un po’ come tutti i piloti, ma se non riesco a farla girare bene vado veramente in difficoltà. Con la gomma posteriore invece abbiamo visto che siamo molto competitivi“.

Joe Roberts parla anche della stagione che deve affrontare e di quali obiettivi si pone: “sto pensando al resto della stagione. Credo che abbiamo un pacchetto molto competitivo e che l’obiettivo è quello di stare dove siamo adesso, se non un passo avanti“.

Tutto è pronto dunque per vedere se il pilota statunitense riuscirà a trovare più costanza di rendimento per imporsi in campionato e anche per mettersi in vista nelle trattative per il 2025.

La MotoGP ha sempre avuto piloti statunitensi molto competitivi, già a partire dagli anni ’70 con Kenny Roberts per poi seguire con Kevin Schwantz negli anni ’90. L’ultimo campione del mondo è Nicky Hayden nel 2006 mentre l’ultimo vincitore di una gara è Ben Spies quando trionfò nel 2011 ad Assen, Olanda.

L’arrivo di Roberts nella classe regina rispecchierebbe a pieno il programma di espansione di Liberty Media.

Il terzo appuntamento del 2024 è alle porte, con il motomondiale pronto a spostarsi in Texas e Joe Roberts avrà la possibilità di mettersi in mostra davanti al pubblico di casa, dopo il 2° posto ottenuto in Portogallo.


Rimani sempre aggiornato sulla MotoGP e sui motori entrando nel canale Telegram specifico.

Seguici sui social: TelegramTikTokInstagramFacebookTwitter


Crediti copertina: paddockgp.com

Articoli Correlati

F1 | Ferrari: sulla SF-24 provata una soluzione innovativa della RB20, l’esito dei test!

Luigi Belfiore

F1 | Dalla Spagna sono sicuri: Sainz non rinnoverà con Ferrari. Si aprono nuovi scenari…

Simona Puleo

F1 | GP Cina – Analisi Passo Gara: sorpresa McLaren, Ferrari si difende a fatica

Filippo Pesavento

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.