Luglio 18, 2024
Paddock News 24
Moto2PN24

Moto2 | Sandrucci, progettista Forward Racing: “Ecco cosa facciamo per battere Kalex”

Luca Sandrucci, progettista di Forward Racing, racconta il suo lavoro per battere l’armata Kalex in Moto2.

La maggior parte delle moto, nel mondiale Moto2, sono delle Kalex e batterli sembra molto difficile ma con i problemi riscontrati, Forward Racing, ha rivisto il progetto per creare una moto fatta interamente da loro. Luca Sandrucci, progettista di Forward Racing, è la mente di questo nuovo progetto ma dovrà anche gestire il nuovo arrivato Xavier Artigas, di cui sarà il capotecnico: due ruoli importanti e di peso. Durante la presentazione della nuova moto, a Milano, Luca Sandrucci racconta del suo impegno per creare una nuova moto interamente Forward Racing.

luca sandrucci forward racing
(©forwardracing)

Leggi anche: MotoGP | Marquez si confronta con Bagnaia: “La Ducati è diversa”


Le parole di Luca Sandrucci

Io disegno la moto e la progetto fisicamente sono dietro al pc a fare le simulazioni, l’idea parte da me poi il nostro fornitore ci dà una mano a rendere i pezzi veri”. Aggiunge poi che sarà difficile progettare una moto con cui ci sono pochi dati: “Non abbiamo molti dati, abbiamo affrontato tutta una stagione con una moto che aveva tanti pregi ma un difetto importante: faceva fatica a chiudere le curve. Infatti ho progettato tante versioni diverse nel telaio, l’ultima realizzata è stata quella presentata sulla nuova moto. L’importante è saper ascoltare i piloti, anche perché alla fine il nostro problema era solo una questione di rigidezza”.

I cambiamenti in Moto2

I primi cambiamenti in Moto2 sono avvenuti subito, dalle gomme Dunlop alle gomme Pirelli, e il progettista di Forward Racing spiega: “Le nuove gomme potrebbero essere una variabile, però chi andava forte con le Dunlop lo farà anche con Pirelli. Le Pirelli sembrano dare più confidenza ma c’è maggiore degrado, però si può gestire“.

Luca Sandrucci, come già anticipato prima, avrà due ruoli molto importanti: progettista e occuparsi della crescita di Xavier Artigas. “Io nasco progettista quindi questa parte mi viene relativamente semplice, la parte più complicata è gestire la crescita di Artigas ma sono fiducioso. Con Xavier Artigas mi aspetto delle prime gare in cui dovrà capire la moto, e capire come lavorare insieme così potrà essere a suo agio e prendere confidenza con la moto“.


Rimani sempre aggiornato sulla MotoGP e sui motori entrando nel canale Telegram specifico.

Seguici sui social: TelegramTikTokInstagramFacebookTwitter


Imagine di copertina: ©forwardracing

Articoli Correlati

F1 | Ralf Schumacher e quell’attacco a Leclerc e Sainz: “Colpa loro se la Ferrari non ha vinto: ecco perchè”

Maria Grazia De Sanctis

F1 | GP Miami – Leclerc si accontenta della terza posizione: “Norris ha meritato, ora sta a noi riprenderli”

Simona Puleo

F1 | Sainz rapinato poco dopo il GP d’Italia, ad aiutare il pilota diversi cittadini

Maria Grazia De Sanctis

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.