Luglio 19, 2024
Paddock News 24
MotoMotoGPPN24

MotoGP | Honda sta ancora cercando una risposta ai problemi di questa stagione

Honda vuole mettere fine al suo momento di difficoltà in MotoGP anche se stanno ancora cercando delle risposte ai loro problemi.

I problemi della Honda in MotoGP sono diventati uno dei centri di attenzione nel 2024. Si dice che le sue continue difficoltà possano portare Joan Mir a ritirarsi a fine stagione. 

MotoGP Honda problemi
Honda sta ancora cercando una risposta ai problemi di questa stagione di MotoGP (Credit: @joanmir36official, Instagram)

I test del Mugello sono stati caratterizzati dalla pioggia e questo non ha aiutato la squadra giapponese. Il Team Manager della Honda, Alberto Puig, ha dichiarato a MotoGP.com chestanno ancora cercando una risposta” e per questo stanno facendo vari test su differenti componenti.

Normalmente quando si collaudano diverse parti è perché non si hanno ancora delle risposte chiare ai problemi che si hanno. Questo è il motivo per cui si effettuano tante prove“.

Stiamo cercando di sfruttare i test nel miglior modo possibile per questo abbiamo sempre tante cose da vedere”.

Le opinioni di Mir e Marini sui test svolti al Mugello

Per Joan Mir questo è il secondo anno insieme ad Honda e sembra essere peggio della sua prima stagione a fianco di Marc Marquez. Il campione del mondo del 2020 ha avuto vari incidenti in questo inizio di campionato, incluso lo scorso weekend al Mugello. 

Parlando dei test post gara, Mir ha affermato che hanno dovuto cambiare i loro piani visto che l’intenzione di Honda era di fare i test su pista asciutta. Nonostante questo è riuscito a provare i nuovi componenti portati dal team per questa giornata. 

Siccome non abbiamo avuto molte prove libere sul bagnato durante la stagione, questa è stata un’opportunità per trovare il set-up giusto da usare in queste condizioni”. 

Non è stato un giorno sprecato perché siamo riusciti a fare dei progressi sul bagnato, ma sull’asciutto non siamo riusciti a fare tanti passi in avanti”.


Leggi anche: MotoGP | Il GP d’Austria al Red Bull Ring fino al 2030


Dall’altra parte del garage Honda, l’adattamento di Luca Marini alla RC213V sembra essere veramente lento. L’italiano si deve ancora abituare al cambio dalla Ducati alla Honda.

Nonostante il Mugello sia la sua gara di casa, Marini si è trovato di nuovo nella parte posteriore della griglia questo fine settimana. 

Come Mir, anche l’italiano è stato in grado di lavorare su i nuovi componenti, nonostante la pioggia sia stata la protagonista dell’unica giornata di test al Mugello.

La pioggia non ha creato le condizioni ideali per noi. Nonostante questo siamo riusciti a testare la moto sul bagnato e migliorare il nostro set-up per queste condizioni”.

Alla fine abbiamo avuto una giornata interessante e siamo stati in grado di collaudare dei nuovi componenti. Adesso abbiamo un po’ di tempo per analizzare i dati e capire come muoverci”.

Marini ha concluso il suo discorso aggiungendo: “Tutto il team sta lavorando duramente. C’è ancora molto lavoro da fare ma siamo sulla strada giusta”.


Seguici sui social: TelegramTikTokInstagramFacebookTwitter


Crediti immagine copertina: @hrc_motogp, Instagram

Articoli Correlati

IndyCar | Alabama Indy GP 2024 – La gioia di Linus Lundqvist, al primo podio in carriera: “La pazienza ci ha ricompensato”

Lorenzo P

F1 | Le istruzioni per diventare commissario per il GP di Imola

Luigi Belfiore

IndyCar | Novità in casa Meyer Shank Racing: Castroneves lascia, Blomqvist titolare

Lorenzo P

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.