Febbraio 26, 2024
Paddock News 24
Automotive

Porsche 911 GT3 R Rennsport | L’eccellenza delle prestazioni con oltre 600 CV

Porsche presenta l’esclusiva 911 GT3 R Rennsport, una supercar track-only derivata dalla 911 GT3 R.

La vettura è stata svelata al mondo durante la Rennsport Reunion 7 presso il circuito americano di Laguna Seca. Durante la presentazione, il brand tedesco ha tenuto a far sapere che questo modello sarà realizzato in tiratura limitata, infatti, le unità prodotte saranno solamente 77. Vediamo cosa rende speciale la nuova Porsche 911 GT3 R Rennsport.

Porsche 911 GT3 R Rennsport

Boxer 6 cilindri all’estremo

L’anima della 911 GT3 R Rennsport è il classico 6 cilindri boxer da 4,2 litri. La zona rossa del contagiri è fissata a 9.400 RPM e regala un sound come pochi altri. Non essendoci limitazioni del regolamento GT3, la potenza della vettura sale fino ai 456 kW (620CV). Porsche sottolinea anche che questo motore può funzionare anche con gli e-fuel, sottolineando l’impegno della casa nei carburanti alternativi. La trasmissione invece è affidata ad un cambio sequenziale a 6 rapporti.

Estetica da urlo per questa Porsche 911 GT3 R Rennsport

La base tecnica su cui è stata realizzata la variante Rennsport è la GT3 R, la versione da pista che compete nelle varie competizioni GT. Lo stile è stato affidato alle sapienti mani di Grant Larson e Thorsten Klein del team Style Porsche. Le differenze con la versione da competizione sono evidenti. Il paraurti anteriore, completamente ridisegnato presenta delle prese d’aria decisamente maggiorate. Rivisto il disegno dei passaruota anteriori e sono stati eliminati anche i classici specchietti retrovisori. Quest’ultimi sono stati sostituiti da delle telecamere ad alta risoluzione. Al posteriore non passa inosservato il vistoso alettone, che rimanda a quello della Brumos Porsche 935/77. Le dimensioni generose contribuiscono a schiacciare la vettura a terra, ma Porsche non ha fornito i dati di downforce precisi.


Leggi anche: Mercedes Drive Pilot | La prima guida autonoma di “livello 3” è realtà: ecco come funziona

Passando alla vista posteriore fa bella mostra di sé una barra LED a tutta larghezza con al centro la scritta Porsche retroilluminata. Cerchi in lega specifici da 18 pollici e pneumatici Michelin Pilot Sport M S9 permettono al pilota di gestire al meglio le prestazioni della vettura. Le 77 unità programmate saranno ordinabili in 7 colorazioni differenti, tra cui le tinte Star Ruby e Signal Orange. L’abitacolo è di chiara ispirazione motorsport e riprende fedelmente gli interni della 911 GT3 R. Non essendoci gli specchietti, ai lati dell’abitacoli sono presenti degli schermi per visualizzare le immagini delle telecamere.

Porsche 911 GT3 R Rennsport

Il telaio è di stretta derivazione della GT3 R. Ciò significa che questa Rennsport adotta gli ammortizzatori racing della KW. L’impianto frenante è affidato alla AP Racing e il serbatoio ha una capacità di 117 litri. Il dato più importante però è quello che riguarda il peso, infatti, il costruttore afferma che la vettura ha un peso a secco di 1.240 kg. Non ancora ufficializzato il prezzo, ma si parla di un valore superiore al milione di dollari.

Crediti immagini articolo: Porsche Media Center


Rimani sempre aggiornato sul mondo Automotive e Mobilità entrando nel canale Telegram specifico.

Seguici sui social: TelegramTikTokInstagramFacebookTwitter


 

Articoli Correlati

Automotive | Arriva la patente digitale: esame a 17 anni

Jacopo Moretti

Peugeot 3008: Il nuovo Panoramic i-Cockpit rivoluziona la guida

Youssef El Maniary

Auto per neopatentati: vediamo quali sono le migliori

Youssef El Maniary

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.